Teramo: cimitero, riaperte aree danneggiate da sisma

Con l’arrivo del mese dedicato alla commemorazione dei defunti, la Teramo Ambiente ha portato a termine i lavori necessari, per permettere la riapertura di alcuni padiglioni del cimitero comunale di Cartecchio, chiusi a seguito del sisma.

Aree rimaste chiuse oramai da diversi mesi. Interventi di messa in sicurezza che hanno permesso di visitare i propri cari situati nei padiglioni 8, 9, 10 e 11.  Nel frattempo continuano i lavori  anche negli altri cimiteri della città dove, la Teramo Ambiente sta lavorando  per riconsegnare il prima possibile, le altre porzioni soggette ad interventi di restauro e messa in sicurezza.

Pietro Pelagatti l’amministratore delegato della TeAm afferma: “In queste ore la presenza dei visitatori è aumentata e stiamo registrando il gradimento e l’apprezzamento dei cittadini che si recano al cimitero di Teramo per rendere onore ai propri defunti”.

Sii il primo a commentare su "Teramo: cimitero, riaperte aree danneggiate da sisma"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*