Teramo, CCIAA scontro frontale con L’Aquila

La Camera di Commercio di Teramo ha confermato di voler procedere al ricorso al Tar contro la fusione con l’ente camerale aquilano.

La Camera di commercio di Teramo ricorre al Tar contro la decisione presa dalla Regione Abruzzo di proseguire con la procedura di fusione tra gli enti camerali di Teramo e L’Aquila. Una decisione fortemente condivisa da tutti gli enti locali, e non solo. Il presidente Lanciotti ha ripercorso passo passo tutto l’iter che ha portato a questa situazione. Una condizione scaturita dal fatto che Teramo vuole attendere il verdetto della Corte Costituzionale, previsto per l’8 aprile, sulla riforma Renzi. La battaglia riguarda 18 Camere di Commercio che si battono contro la sforbiciata da 105 a 60 degli enti presenti sul territorio nazionale.

Sii il primo a commentare su "Teramo, CCIAA scontro frontale con L’Aquila"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*