Teramo, Brucchi: “mi sento tradito”

Teramo, Brucchi: “mi sento tradito”. A seguito delle dimissioni dei 18 consiglieri comunali teramani, è terminato il secondo mandato del sindaco Maurizio Brucchi, dopo un tira e molla durato diversi mesi.

“Il fatto che sette di loro si siano candidati con il centrodestra, e siano stati avversari fino a ieri degli altri undici, non aiuta a sciogliere il gelo”. “Mi sento tradito” sono state queste le prime parole dell’oramai ex-sindaco di Teramo, Maurizio Brucchi, parole dure, rivolte in particolare nei confronti di alcuni leader del centrodestra prima alleati, come Gatti, Chiodi e Di Dalmazio.

Maurizio Brucchi Ex- Sindaco di Teramo: “Dopo otto lunghi anni finisce l’impegno per la mia città, impegno forte, onesto, serio, sempre nell’interesse del territorio. Finisce nel modo in cui non avrei ma pensato potesse finire: con un tradimento. Esco a testa alta consapevole di aver fatto tutto quello che era nelle mie possibilità per onorare il mandato datomi dai cittadini che ringrazio tutti per avermi supportato ed anche per avermi criticato. La cosa più difficile è stato spiegare a mio figlio Filippo perché il suo papà non è più Sindaco. Ci vorranno giorni, settimane forse mesi per smaltire la rabbia e l’amarezza ma alla fine tutto passa e la vita continua. Voglio intanto ringraziare le tante persone, amici, conoscenti, elettori, sindaci e cittadini che ieri mi hanno espresso vicinanza e solidarietà. Voglio ringraziare il mio partito Forza Italia a livello locale, regionale e nazionale per essermi stato vicino e per aver cercato invano di fermare questa pazzia politica. Voglio ringraziare la mia giunta, vecchia e nuova, il consiglio comunale, tutti i dipendenti del comune in particolare i miei più stretti collaboratori, le istituzioni, la carta stampata per aver percorso con me questo lungo, bello, entusiasmante cammino. Grazie.  La vita continua dicevo ed io continuerò ad essere a disposizione della mia città e del mio territorio non più da primo cittadino ma da uomo e politico.”

IL SERVIZIO DEL TG8:

L'autore

Federico Di Luigi
Nato a Teramo, iscritto all’albo dei giornalisti dal 2010, in questo anno inizia il lavoro di giornalista presso la redazione dell’emittente televisiva TVSei, nel 2012 entra a far parte come giornalista ed amministratore di un nuovo progetto editoriale “Latv dell’Adriatico” carica che a tutt'oggi ricopre. Dal 2013 lavora con Rete8 ricoprendo il ruolo di responsabile della redazione giornalistica di Teramo

Sii il primo a commentare su "Teramo, Brucchi: “mi sento tradito”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*