Sisma Teramo, Brucchi “Le ordinanze sono atti dovuti”

Sisma, a Teramo un 2016 assolutamente da dimenticare per i cittadini che hanno subito danni alle proprie abitazioni.

Una situazione difficile a Teramo soprattutto per i residenti ATER che proprio sotto il capodanno si sono visti recapitare nuove ordinanze di sgombero. Un problema che non riguarda solo i complessi di Colleatterrato, quasi totalmente liberati, ma anche le palazzine sempre di proprietà dell’Ater della frazione di Frondarola. Per questo motivo stamane i residenti di quei complessi si sono recati in Comune: non voglio assolutamente abbandonare i loro appartamenti. Sulla questione è intervenuto il sindaco di Teramo Maurizio Brucchi che cercato di calmare gli animi dei residenti,  Una situazione difficile perché nonostante l’ordinanza di sgombero da parte del Comune per categoria “B”  c’è chi dice che gli appartamenti non hanno lesioni interne e per questo si sentono al sicuro nel rimanere li. Il sindaco e l’assessore  hanno parlato a a lungo con i residenti per convincerli a lasciare gli alloggi decidendo se andare dai parenti o in albergo fino a che l’Ater non ha interverrà  per i lavori di ripristino delle palazzine.

Il servizio:

Sii il primo a commentare su "Sisma Teramo, Brucchi “Le ordinanze sono atti dovuti”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*