Teramo: al Tg8 parla l’Imam “Non sospettavo degli indagati”

Al Tg8 parla l’Imam di Teramo Mustafa Batzami dopo gli arresti nell’ambito della maxi operazione anti terrorismo condotta dalla Guardia di Finanza in Abruzzo. L’appello alla comunità musulmana: “Va denunciata ogni deviazione”.

Dopo i dieci arresti, diciassette indagati e 1 milione di euro sequestrato. È stato questo il bilancio della maxi-operazione anti-terrorismo condotta da carabinieri e finanzieri in Abruzzo. Sono indagati per reati tributari e di autoriciclaggio, con finalità di terrorismo. Si tratta di 8 persone di origine tunisina e 2 italiani.

Tra loro anche l’imam della moschea Dar Assalam di Martinsicuro e una commercialista italiano. Sulla situazione L’imam di Teramo Mustafa Batzami da sempre in prima fila ad ogni marcia contro gli attentati, é intervenuto per lanciare alla comunità islamica teramana l’appello a collaborare seguendo l’esempio di tanti altri imam. È un appello che Btzami lancia ogni volta che la cronaca racconta la presenza di realtà inquietanti e ben radicalizzate sul territorio.

“Mi dispiace profondamente che una cosa di questo genere sia stata scoperta nella nostra regione che è un territorio lontano da ogni forma di radicalismo» dice. E non manca di complimentarsi con le forze dell’ordine: «È l’ennesima dimostrazione di come le nostre forze dell’ordine siano vigili e facciano con eccellenza il loro lavoro. E per questo mi congratulo con loro”.

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Teramo: al Tg8 parla l’Imam “Non sospettavo degli indagati”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*