Teatro a Pescara: Storie resistenti alla rassegna “Incontrarti”

Teatro a Pescara: Storie resistenti alla rassegna “Incontrarti”, diretta dall’attore e regista Milo Vallone, lunedì 25 aprile, presso il Cantiere Teatrale di Via Sallustio, in occasione della Festa della Liberazione.

“E mi diranno che bel fior” é il titolo dello spettacolo che sarà portato in scena dalla Compagnia dell’Orfeo Folle. Si tratta di una pièce sulla Resistenza in Abruzzo, le origini della Brigata Maiella, la battaglia del Sangro, la strage di S.Agata a Gessopalena ed episodi vari avvenuti in vari paesi della nostra Regione durante il fascismo e la Seconda Guerra Mondiale. Il tutto attraverso testimonianze autentiche tradotte in monologhi e voci narranti. Alla fisarmonica Massimiliano Elia, sul palco Irene Cocchini, Emiliano Scenna, Serena Valentini e Vanessa Balduini. La regia é di Irene Cocchini. Inizio spettacolo, lunedì 25 aprile alle ore 21.00

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Teatro a Pescara: Storie resistenti alla rassegna “Incontrarti”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*