Tavolo permanente sull’artigianato in Abruzzo

artigianato

Istituzione di un tavolo permanente sull’artigianato in Abruzzo. La prima riunione fissata per il 27 gennaio.

Si riunirà con cadenza periodica per affrontare le varie problematiche del settore il tavolo permanente sull’artigianato in Abruzzo . Ad annunciare la sua costituzione  il vicepresidente della Regione, con delega alle attività produttive, Giovanni Lolli , dopo l’incontro di oggi pomeriggio con i rappresentanti di categoria (Cna, Confartigianato, Casartigiani, Claai) e con le organizzazioni sindacali regionali (Cgil, Cisl e Uil).La prima riunione del tavolo permanente è fissata per il 27 gennaio con ordine del giorno legato alle questioni del credito.

Il vice presidente Lolli ha assunto l’impegno “di predisporre un provvedimento che consentirà di destinare a patrimonio dei Confidi le risorse già assegnate con i fondi FESR della programmazione 2007/2013”. Per i nuovi fondi, quelli della programmazione 2014/2020, Lolli ha detto che “la procedura di assegnazione sarà più veloce e concreta, grazie al fatto che è imminente il passaggio ‘in house’ della Finanziaria regionale”. Il Vicepresidente, che nella riunione era affiancato dal capo Dipartimento Sviluppo economico e Lavoro Tommaso Di Rino, ha riferito ai rappresentanti di categoria che “sono state individuate ulteriori risorse per finanziare altri capitoli della legge regionale 23/09 sull’Artigianato, in grado di attivare misure specifiche quali aiuti allo Start-up, Trasmissione di impresa e Bottega scuola”.

Sii il primo a commentare su "Tavolo permanente sull’artigianato in Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*