Sulmona: centro di accoglienza chiuso per inagibilità

Sarà chiuso per inagibilità il centro di accoglienza di Sulmona in cui è avvenuta l’irruzione che ha portato al ferimento di un giovane profugo e oggi all’arresto di due persone ritenute responsabili del fatto.

Lo ha deciso la Prefettura de L’Aquila che ha disposto che entro lunedì tutti i 24 richiedenti asilo ospiti del centro di accoglienza di Sulmona dovranno essere trasferiti. La decisione fa seguito alla perizia fatta eseguire dal presidente dell’Asp n.2 Casa Santa dell’Annunziata, proprietaria dell’immobile adibito a centro di accoglienza.

L’esame ha rilevato che “le verifiche di sicurezza non risultano soddisfatte poiché il coefficiente di sicurezza è inferiore all’unità per ciascun caso analizzato”. Da qui la decisione del Presidente Armando Valeri di chiedere il trasferimento degli attuali ospiti in altri centri di accoglienza di Avezzano, Alfedena, Civita D’Antino e Roccacinquemiglia. La chiusura comporterà la perdita del posto di lavoro per 11 persone tra mediatori ed altre figure professionali.

Sii il primo a commentare su "Sulmona: centro di accoglienza chiuso per inagibilità"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*