Strategia trivelle zero in Abruzzo

TRIVELLE:PESCARA - Pozzo Ombrina Mare visto da Goletta Verde nel 2010 (fonte: ufficio stampa Legambiente).

Strategia trivelle zero in Abruzzo. Gli ambientalisti parlano dello stop della Cassazione a Ombrina e del possibile esito del referendum.

Triv Abruzzo: Forum H2O su far west oltre le 12 miglia marine. Per gli ambientalisti l”ordinanza della Cassazione sui referendum anti-trivelle se da un lato conferma lo stop a Ombrina, che con la legge attuale non si può più realizzare, dall’altro apre a scenari imprevedibili. In una nota sul tema delle trivellazioni, il Forum, afferma che in caso di esito positivo dell’unico referendum ammesso, che riguarda la possibilità di prorogare o meno i titoli minerari già rilasciati (la cui durata, nella legge di stabilità, viene legata alla vita utile del giacimento) . sarebbero da smantellare subito 34 piattaforme esistenti entro le 12 miglia, 6 nel 2016, 10 nel 2017 e 11 nel 2018′. Oltre le 12 miglia, però, secondo il Forum H2O, rimarrà il far west  in terraferma solo qualche argine in più. Intanto domani mattina a Pescara , alle ore 10, si terrà una conferenza stampa, indetta dal Coordinamento Nazionale No Triv, sul tema Ombrina Mare, Legge di Stabilità e referendum No Triv, novità e scenari per l’Abruzzo.

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Strategia trivelle zero in Abruzzo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*