Strade Provinciali chiuse a L’Aquila: la protesta dei cittadini

I cittadini di Pacentro e di Campo di Giove sono scesi questa mattina in strada per protestare contro la chiusura indiscriminata delle strade da parte della Provincia dell’Aquila, decisione che sta provocando danni irreparabili all’economia del paese e dell’intero Centro Abruzzo.

La protesta è stata messa in atto sulla sr 487, che da Pacentro porta a Passo San Leonardo. In prima fila insieme ai cittadini anche i sindaci con tanto di fascia tricolore che si sono schierati dalla parte della comunità e di chi da troppi anni lotta per la riapertura di quell’arteria stradale. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la chiusura della sr 54 che da Campo di Giove sale a Passo San Leonardo e la collocazione dei blocchi di cemento sulla strada che hanno di fatto isolato lo storico albergo ristorante Celidonio posizionato proprio sul valico.

“Chi mette una firma non si rende conto delle conseguenze che si creano per chi ha deciso di investire in montagna e di viverci. Bastava fare manutenzione ordinaria come avviene da sempre, e non ci sarebbe stato alcun problema né di buche né di smottamenti”,

hanno evidenziato i titolari di alcune attività nella zona di Passo San Leonardo e Fonte Romana nel corso della protesta. Ad aprire la manifestazione è stata la rabbia del sindaco Guido Angelilli che ha chiesto al Presidente della Provincia dell’Aquila Angelo Caruso e al dirigente Bonanni di sedersi di nuovo al tavolo con una programmazione precisa.

“E’ inconcepibile che prima si annunciano i fondi e la riapertura in quindici giorni e poi arrivano i blocchi di cemento che di fatto hanno decretato la morte delle strutture ricettive della zona”.

Al fianco dei pacentrani e del sindaco di Pacentro sono scesi in strada anche i sindaci di Sant’Eufemia a Majella, Palena, Cansano, Campo di Giove e Castelvecchio Subequo. Intanto il Presidente della Provincia dell’Aquila Angelo Caruso ha convocato, per domani 9 maggio, la Regione Abruzzo, il settore della Protezione Civile, il dirigente della viabilità della Provincia dell’Aquila e il Sindaco di Pacentro per un sopralluogo urgente sulla sr 487 al fine di verificare le condizioni della carrabile e i provvedimenti da adottare per poter riaprire al transito la strada.

“Ricordiamo che la strada regionale 487, come la SR 54, è stata interessata, nel corso degli ultimi anni, da numerosi cedimenti a causa di frane e massi che hanno invaso la carreggiata, costringendo il dirigente a emettere ordinanze di chiusura (n. 9 dell’11/03/2014 e n. 54 del 28/09/2014)”, evidenziano dalla Provincia. L’appuntamento, al quale sarà presente anche il Presidente della Provincia dell’Aquila Angelo Caruso e interesserà anche la SR 54 interessata in questi giorni di pioggia da altri smottamenti, è fissato per le ore 11. “La disponibilità dell’ente, con la fattiva collaborazione del consigliere delegato alla viabilità Mauro Tirabassi, per una rapida soluzione del problema è massima”, concludono dalla Provincia, “disponibile a intervenire per evitare disagi a cittadini, turisti e operatori economici”

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Strade Provinciali chiuse a L’Aquila: la protesta dei cittadini"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*