Strada Parco: Il mercato il 2 marzo ed il filobus tra due anni

Strada Parco: Il mercato il 2 marzo ed il filobus tra due anni. Il Comune di Pescara ha annunciato oggi il ritorno, dopo tre anni e mezzo, del mercato sull’ex tracciato ferroviario, location più congeniale per operatori e utenti.

Si tratta del secondo mercato all’aperto più grande della città con 129 ambulanti e 63 produttori che per quasi quattro anni é stato costretto all’esilio per via dei lavori della filovia che nel frattempo si sono rivelati inutili, visto il fallimento della ditta che avrebbe dovuto fornire il mezzo, e l’obbligato cambio di direzione verso la scelta di un tram nuovo che, molto probabilmente, non avrà nemmeno bisogno dei pali di elettrificazione. Ma in attesa di notizie più dettagliate sul tema, questa mattina il sindaco Alessandrini, il presidente del Consiglio Comunale Blasioli, l’assessore al commercio Cuzzi ed il presidente della Commissione commercio Giampietro, per buona pace del Comitato Utenti Strada Parco, della Fiab Pescara Bici, del comitato Oltre il Gazebo e del Comitato Ventimila Metri Cubi, hanno ufficializzato il recupero di un’ area riconsegnata alla disponibilità dell’amministrazione comunale dopo un lungo iter burocratico , che tornerà ad ospitare il mercoledì mattina il mercato:

“Non é stato facile raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissati – ha spiegato l’assessore Giacomo Cuzzi – la burocrazia ha imposto tempi lunghi, ci sono state proteste, ma alla fine possiamo dire con soddisfazione che dal due marzo il mercato di Pescara Nord torna nel suo luogo più congeniale.”

per quel che riguarda, invece, la questione filobus il Presidente del Consiglio Antonio Blasioli traccia una tempistica:

“Per almeno due anni nessun rischio per il mercato visto che deve essere ancora scelto il mezzo che sostituirà il vecchio Filò e che la tempistica, per quanto rapida, sarà ancora molto lunga.”

Il servizio del Tg8:

Sii il primo a commentare su "Strada Parco: Il mercato il 2 marzo ed il filobus tra due anni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*