Stadio del nuoto Chieti: una sola offerta per la gestione

E’ arrivata una sola un’offerta per la gestione dello stadio del nuoto di Chieti ed è quella dell’imprenditore teatino Walter Serpellini.

A rispondere al bando per l’assegnazione della gestione dello stadio del nuoto di Chieti ha risposto soltanto il teatino Walter Serpellini, titolare della Esa Network Sales, società di fornitura di corrente elettrica e gas. L’assegnazione prevede la gestione dell’impianto sportivo, che si trova in  via Maestri del lavoro a Chieti Scalo, fino al 2045 e un valore stimato della concessione di circa 31 milioni di euro.

L’offerta ora è in corso di verifica e nella fase di transizione la piscina comunale è affidata alla Federazione Italiana Nuoto- F.I.N., per quanto riguarda gli istruttori e gli addetti alla vasca , e alla Teateservizi per la segreteria.

L’imprenditore Serpellini, che con il suo gruppo sponsorizza anche la Esa Chieti Basket che milita nel campionato di serie B, nei mesi scorsi, aveva tentato di acquisire il complesso Le Gemelle di Lanciano ma poi aveva desistito per non accollarsi i circa due milioni di euro di debiti lasciati dal precedente gestore. Per l’impianto di Chieti, invece, società ha già versato un deposito cauzionale di circa 640mila euro.

Il sindaco Umberto Di Primio ha accolto favorevolmente la notizia che un imprenditore del capoluogo teatino possa gestire la piscina ed ha annunciato che, entro un mese, si potrebbe arrivare
all’affidamento della gestione, dopo l’espletamento di tutte le fasi della gara d’appalto.

Il primo cittadino è sicuro che l’impianto avrà la manutenzione e la ristrutturazione necessarie e che diventerà più sicuro, moderno e funzionale. Di Primio ricorda che ” Oltre a versare un canone di affitto al Comune, la società di Serpellini dovrà eseguire anche i lavori”.

Sii il primo a commentare su "Stadio del nuoto Chieti: una sola offerta per la gestione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*