Sopralluogo nell’ex cementificio di Pescara

cementificio pe

Dopo il sopralluogo di oggi Regione e Comune pensano al progetto per riqualificare l’ex cementificio di Pescara.

Nell’ex cementificio di Pescara, in via Raiale, oggi sono arrivati per un sopralluogo del presidente della Regione Luciano D’Alfonso, del sindaco Marco Alessandrini, del vice sindaco Enzo Del Vecchio, presidente del consiglio comunale Antonio Blasioli, del presidente della Provincia Antonio Di Marco, del deputato Gianluca Fusilli e di tecnici comunali ed architetti, riuniti per “programmare” il recupero dell’area dismessa concependo un nuovo modello culturale di recupero basato sul confronto e sulla condivisione del passato con il futuro.Il sopralluogo è stato guidato dall’ingegnere Stefano Pelino, dirigente della Cementir, la società che ha acquisito le altre proprietà della Sacci .

Il presidente D’Alfonso ha lanciato una sfida dicendo che  “E’ uno dei luoghi simbolo di Pescara e dell’area metropolitana  per questo motivo non possiamo solo assistere alla decadenza, ma dobbiamo riacquisire questo spazio intriso di storia e valori per la città. E’ necessario avviare immediatamente un cronoprogramma: acquisire la proprietà dell’area, progettare l’intervento di riqualificazione, individuare risorse finanziarie e normative nazionali e regionali certe e, non ultimo, avviare un grande dibattito con le competenze e le bravure di Pescara per costruire insieme un modello di recupero condiviso da tutti. E’ un progetto straordinario che valorizza non solo la città, ma l’intera area metropolitana, una sfida soprattutto culturale che dobbiamo vincere. La prima iniziativa che vi si terrà si intitolerà ‘Decementa’ e sarà una sorta di ‘Fuori Uso'”.

Il sindaco marco Alessandrini ha aggiunto  “Pescara continua a rimanere una città sorprendente, che ha angoli che non ti aspetti questo è uno di quelli. Il cementificio è una cattedrale dell’industrialismo che non c’è più, che va recuperata per la funzione collettiva perché è un grande spazio utile alla fruizione collettiva e di grande suggestione. Altrove i reperti industriali divengono luoghi votati proprio alla fruizione collettiva noi vogliamo intraprendere un cammino che porti a questo anche a Pescara. Per farlo c’è bisogno della disponibilità da parte del soggetto proprietario e di impegno e c’è bisogno di coinvolgere la cittadinanza in un progetto che abbia come obiettivo quello di trovare come utilizzare  quest’area, conurbata nella città, perfettamente innervata nel suo centro e con grandi spazi e quindi di qui a qualche settimana daremo appuntamento proprio alla cittadinanza, per venire a condividere l’emozione di un luogo che non ti aspetti e a riflettere sulle sue vocazioni future”.

Il servizio del Tg8:

 

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Sopralluogo nell’ex cementificio di Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*