Situazione nelle scuole della provincia de L’Aquila

Ancora problemi in alcune scuole della provincia de L’Aquila tra balletto di aule e chiusure.

Si sono aperte, questa mattina, e dopo un lungo balletto sulle sedi le aule scolastiche per gli studenti del Cotugno de L’Aquila che comprende i Licei Classico, Linguistico, delle Scienze umane e Musicale. Tre le sedi, già annunciate nei giorni scorsi dal presidente della Provincia, Angelo Caruso: Pettino, Collesapone e il Musp della Carducci al Torrione. E’ arrivata ,intanto, la settimana scorsa la deliberazione della giunta regionale sulla disponibilità dell’ex Optimes per la Provincia, i cui lavori di adeguamento partiranno nei prossimi giorni. Lo ha assicurato il presidente Caruso, il quale più volte ha ribadito di voler trasformare la sede in un polo “strategico e rotativo”in cui collocare, in sicurezza e comodità, gli studenti aquilani, a mano a mano che procederanno gli adeguamenti degli edifici scolastici nei prossimi anni. L’intenzione è quella di trasferire gli studenti del Cotugno nell’unica struttura dell’ex Optimes a gennaio. In sostanza la disposizione dei vari indirizzi del Cotugno ,da questa mattina, prevede che il liceo Linguistico e corso A del liceo Classico vadano nella sede di Pettino a via Carducci; il Liceo delle Scienze Umane corso B e l’Economico Sociale corso A andranno nella sede dell’Itis; il Liceo delle Scienze Umane corso C e l’Economico Sociale corso F saranno ospitati nella sede del Colecchi; i corsi C e D del Classico nel Musp del liceo Musicale; il corso B del Classico nel Musp della scuola media Carducci in via Scarfoglio. Intanto ad Avezzano scuole chiuse a scopo precauzionale , questa mattina, dopo la scossa di terremoto di 3.9 di ieri sera a Scurcola Marsicana.

In seguito alle verifiche tecniche effettuate, questa mattina, su tutti gli edifici scolastici di competenza del Comune il sindaco Gabriele De Angelis ha spiegato che “Non si evincono fenomeni fessurativi e capillari riferibili all’evento sismico di ieri sera. L’ordinanza di sospensione delle attività didattiche è stata assunta a titolo precauzionale per dare modo ai tecnici comunali di verificare eventuali conseguenze riferibili alla scossa di ieri. Da martedì 12 settembre le scuole, tutte agibili, apriranno regolarmente e sarà costante il nostro impegno affinché si velocizzi il completamento del piano di messa in massima sicurezza dei nostri edifici scolastici”.

Sii il primo a commentare su "Situazione nelle scuole della provincia de L’Aquila"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*