Sisma L’Aquila: nuovi fondi dal Cipe

Nuovi fondi dal Cipe per la ricostruzione nel cratere de L’Aquila colpito dal sisma del 2009. Lo annuncia il vice presidente della Regione Lolli.

Esprime soddisfazione il vicepresidente della Regione con delega alla ricostruzione, Giovanni Lolli, in relazione alle due delibere riguardanti il sisma de L’Aquila del 2009 approvate dal Cipe, nella seduta di ieri 7 agosto, e parla di un’ottima notizia che giunge dal Governo.

Il vice presidente Lolli afferma che una delibera ” finanzia con 16.428.616 euro i servizi di natura tecnica e le attività di assistenza qualificata; l’altra, sostiene l’attuazione del Programma di sviluppo economico del cratere sismico “ReStart” (Delibera Cipe n.49/2016) con l’assegnazione di 13.141.005 di euro per due interventi già in corso e l’avvio (con la prima annualità) di sei nuovi interventi. In particolare, il CIPE ha deliberato: A) l’assegnazione di euro 10.600.000 della seconda annualità 2017 di cui: – 7.500.000 euro a favore della Regione Abruzzo per il Bando ‘Fare Centro’ per la rivitalizzazione dei centri storici con gli incentivi alle attività economiche nei borghi; – 3.100.000 euro a favore del Comune di L’Aquila per lo Sviluppo delle potenzialità culturali per l’attrattività turistica del cratere. B) l’approvazione di 6 nuovi interventi (il cui costo complessivo è di 21.252.000 di euro) assegnando alle Amministrazioni titolari l’importo di 2.541.005 euro per il 2017 secondo lo schema qui riportato. “L’approvazione dei provvedimenti del CIPE – che si aggiunge a quelli recenti che finanziano l’edilizia residenziale Pubblica degli immobili ATER – rappresenta una garanzia per tutti coloro che lavorano nell’assistenza tecnica degli Uffici per la Ricostruzione e un bel segnale per i programmi di rilancio economico dell’Aquila e del Cratere. Questo dimostra che, con un confronto serrato e positivo e individuando progetti qualificati si può costruire una prospettiva davvero importante che valorizzi l’identità del territorio come luogo della conoscenza, dell’innovazione e della sostenibilità ambientale”.

Il sindaco de L’Aquila Pierluigi Biondi spiega che sono fondi per l’assistenza tecnica, cultura e infrastrutture quelli contenuti nelle delibere Cipe approvate nella seduta di ieri.

In una nota il sindaco Biondi  afferma che “Nello specifico si tratta, tra le altre, di somme per oltre 30 milioni di euro che verranno cosi’ ripartite: 130 mila euro da impiegare per l’analisi della consistenza del patrimonio pubblico di durevole o temporanea utilizzazione destinato ai territori colpiti dal sisma del 2009; 7,5 milioni di euro per il proseguimento attuativo dell’intervento “Fare Centro”; 3,1 milioni per il proseguimento attuativo dell’intervento Sviluppo delle potenzialita’ culturali per l’attrattivita’ turistica del cratere; 11,6 milioni per il finanziamento del progetto della ciclovia L’Aquila-Capitignano; 600 mila euro per il progetto “Eagle’s Wings around the world. Scuola internazionale”. Oltre a questi il via libera e’ arrivato anche per i seguenti progetti: Centre of Excellence (EX) su veicolo connesso, geo-localizzato e cybersicuro (ex- Emerge) per complessivi 3,6 milioni e 4,5 milioni per il progetto “Center for Urban Informatics and Modeling (GSSI-CUIM)”. “Si tratta di interventi strategici per la citta’ ed il cratere, basti pensare ai fondi per la ciclovia che si aggiungono a quelli gia’ stanziati dalla Regione sintomo della capacita’ di questa amministrazione di collaborare sin da subito con la Struttura di Missione, coordinata dal dottor Giampiero Marchesi, e di immergersi nelle tematiche e le sfide della ricostruzione”.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Sisma L’Aquila: nuovi fondi dal Cipe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*