Sisma 2009, arrestato Bearzi per crollo convitto

l'aquila11l'aquila1

Sisma 2009, arrestato Bearzi per crollo convitto. A ottobre è stato condannato in via definitiva per il crollo del Convitto Nazionale durante il sisma del 2009.

Livio Bearzi, ex preside del Convitto al tempo del terremoto, è stato arrestato a Udine. L’ordine di carcerazione è stato emesso dalla Procura generale della Corte d’Appello dell’Aquila, dopo la sentenza confermata in via definitiva dalla Corte Suprema. Bearzi, detenuto a Udine, dovrà scontare quattro anni di reclusione in seguito alla condanna per omicidio colposo plurimo e lesioni colpose. Ad arrestarlo sono stati gli uomini della polizia di Udine. Bearzi, di 58 anni, è residente a Cividale. Il crollo del Convitto, quando era preside a L’Aquila, costò la vita a tre studenti minorenni e il ferimento di altri due.

L'autore

Marina Moretti
Nata a Pescara, dopo la maturità classica ha svolto diversi lavori in ambito culturale, artistico e teatrale per poi dedicarsi completamente al giornalismo, sia giornali che radio e tv. Giornalista pubblicista dal 1996, è professionista dal 2010. Come redattore di Rete8, dal 2001, si occupa di diversi settori, con particolare interesse per quello culturale. Ha da poco aperto un blog di fotografie skybycarphotos.

Sii il primo a commentare su "Sisma 2009, arrestato Bearzi per crollo convitto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*