Silvi Alta sospesa “galleggia” nella nebbia

La foto è diventata virale e sta facendo il giro del Web: Silvi Paese “galleggia” nella nebbia e sembra sospesa nel cielo.

La nebbia, che in questi giorni sta interessando soprattutto la costa abruzzese, regala scenari insoliti e carichi di fascino e suggestione, soprattutto per chi, come noi, alla nebbia non è proprio abituato. Croce per alcuni, delizia per altri, la nebbia dona comunque scorci insoliti come quello che vediamo nella foto (sopra) di Giuseppe Cipollone, pubblicata dal gruppo Facebook “Silvi nell’anima” che sta facendo il giro del Web. Silvi Alta appare come una grande “astronave” sospesa nel cielo, o come un’isola in mezzo a un mare di nebbia. Una spettacolare immagine di Silvi Paese, avvolto dalla nebbia. Non solo Silvi, gli Abruzzesi poco avvezzi a cieli e scenari tipici del nord Italia e oltre, hanno riempito Facebook e gli altri Social di foto che immortalano paesaggi inediti, soprattutto le città costiere e mare e fiumi sospesi nello spazio tutto intorno che quasi si annulla. Certo, la foto che pubblichiamo è una delle più suggestive, un intero paese che “galleggia” in un mare di nebbia. Atmosfere quasi fiabesche, che “inteneriscono” persino chi con ansia aspetta il sole e la bella stagione. E poi ci sono i cultori della nebbia, pochi per la verità, che sanno apprezzare l’atmosfera ovattata che si viene a creare. Quasi a ritrovarsi in un “non luogo” che basta poco per tornare quello di prima. E a chi la nebbia non la sopporta proprio, una piccola consolazione e una certezza, che oltre la foschia c’è sempre e comunque il sole. Silvi Alta diventa l’isola che non c’è, ma una volta sparita la nebbia, il mare torna al suo posto e il Paese, i suoi vicoli storici e il suo belvedere pure. Magia di un aprile un po’ autunnale e del “velo” sospeso che in questi giorni avvolge città e paesi d’Abruzzo, paesaggi da fiaba gotica e medioevale. In attesa della bella stagione, la nebbia ci regala la possibilità di qualche scatto magico, come questa foto di un paese, Silvi, sospeso, tra cielo, mare e terra. E con un po’di fantasia, anche oltre. “Sembra un’astronave”, scrive qualcuno. Qualcun altro “Ma allora l’isola che non c’è, ora c’è!” Magia della nebbia che ci dona la meraviglia e lo stupore di quando eravamo bambini. È un po’ come la neve in città o sul mare, quando sembra tutto più bello, silenzioso, ovattato. In attesa della bella stagione, godiamoci questi scorci un po’ magici. Il sole non tarderà a togliersi il velo e a riprendersi il suo ruolo nell’estate che verrà.

IMG-20160406-WA0012

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected] o .it". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Silvi Alta sospesa “galleggia” nella nebbia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*