Sicurezza a Pescara: il centro destra chiede l’esercito

Il centro destra chiede l’intervento dell’esercito per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica a Pescara. In tanti hanno partecipato alla petizione di firme .

Chiede l’impiego dell’Esercito per l’ordine pubblico in città il centrodestra al Comune di Pescara e lo fa attraverso una raccolta di firme. A fronte dell’escalation della criminalità di ogni genere la petizione richiede che il Governo destini a Pescara alcune unita’ dell’Esercito libere dagli impegni del Giubileo, esattamente come ha fatto il sindaco Giuseppe Sala a Milano. Ieri e oggi  nella sede del comitato per il NO in Via Nicola Fabrizi, angolo Via Galilei molti cittadini hanno apposto le loro firme che martedi’ prossimo, 22 novembre, saranno consegnate al senatore Maurizio Gasparri. Un’idea che non dispiace al primo cittadino  Marco Alessandrini che afferma  “Una presenza da noi c’è, per esempio ma in quanto zona sensibile, all’aeroporto d’Abruzzo”. Anche in altri centri abruzzesi è stata avanzata una richiesta analoga. A San Salvo per esempio il sindaco Tiziana Magnacca sollecita la presenza dell’esercito nell’area industriale presa di mira da raid notturni dei ladri.

Sii il primo a commentare su "Sicurezza a Pescara: il centro destra chiede l’esercito"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*