Sequestro vasca Civeta: rischio emergenza rifiuti nel vastese

Rischio emergenza rifiuti nel Vastese a causa della chiusura dell’impianto di Valle Cena del Consorzio Civeta a seguito del provvedimento di sequestro della terza vasca.

il Provvedimento della Procura della Repubblica di Vasto  riguarderà una ventina di Comuni. I primi provvedimenti sono stati adottati dai sindaci di Vasto e San Salvo che hanno invitato la cittadinanza a non esporre in strada rifiuti indifferenziati, organico ed elettrodomestici, poiché non saranno raccolti, sino a nuovo avviso. La raccolta è garantita solo per carta e cartone, plastica, vetro. Pertanto si ribadisce “l’importanza di non esporre rifiuti indifferenziati e organico, al fine da non creare problematiche di carattere igienico-sanitario alla città”. I comuni interessati stanno chiedendo ai vertici regionali le opportune soluzioni, oltre la disponibilità ad altri impianti della zona.

Sii il primo a commentare su "Sequestro vasca Civeta: rischio emergenza rifiuti nel vastese"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*