Sentieri sul Morrone: Il Cai di Popoli denuncia il degrado

Sentieri sul Morrone: Il Cai di Popoli denuncia il degrado su uno dei tratti più suggestivi sul versante nord occidentale.

Uno dei sentieri più prestigiosi e frequentati che va dal Centro del Lupo di Impianezza e conduce a La Fossa, da mesi ostruito da alberi e da detriti per effetto dei precedenti fenomeni valangosi e franosi. A denunciare questo stato di cose il presidente del Cai di Popoli Claudio Di Scanno:

“Quel sentiero é uno dei più frequentati della zona dagli escursionisti che vengono da tutta Italia proprio per le sue bellezze e peculiarità – scrive Di Scanno – superare il groviglio di alberi caduti sul tratto iniziale del sentiero é complicato e può diventare pericoloso, oltre che rischioso per la sicurezza stessa della montagna perchè l’ostruzione ostacola di fatto il passaggio dei mezzi antincendio in caso di necessità”

Una situazione più volte segnalata ma che non é stata poi seguita a dovere dagli organi competenti:

“Non é possibile che la nostra montagna, altamente frequentata dalle persone che la amano, subisca stati di abbandono che incidono negativamente sulla sua attrazione naturalistica anche in chiave turistico-ambientale oltre che della sicurezza. Chiedo quindi alla Regione, al Comune, al Parco Nazionale della Majella e allo stesso Corpo Forestale dello Stato – scrive ancora Di Scanno – che si adoperino con urgenza affinchè quella criticità venga al più presto risolta, quantomeno prima che le condizioni della montagna cambino in vista dell’imminente inverno e di altre manifestazioni legate all’innevamento.”

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Sentieri sul Morrone: Il Cai di Popoli denuncia il degrado"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*