Scuole in Abruzzo: il Collettivo prepara una nuova protesta

Scuole in Abruzzo: il Collettivo prepara una nuova protesta per sabato 14 gennaio a difesa del diritto allo studio e contro le linee guida della Regione.

Priorità assoluta l’aggiornamento della legge regionale sul diritto allo studio ferma al 1978; l’istituzione di un welfare studentesco e un reddito di formazione per abbattere i costi; maggiori fondi al diritto allo studio contro l’abbandono scolastico. Tra le altre richieste l’istituzione di corse notturne per garantire il diritto alla mobilità e maggiori azioni politiche per i giovani e per il lavoro. In ultimo tutela e valorizzazione del territorio attraverso opere sostenibili ad impatto zero.

“Le priorità sono abbattere l’abbandono scolastico, innalzare il tasso di occupati, garantire servizi pubblici efficienti – spiega in una nota Francesco Buscaino del Collettivo Studentesco – tutte cose che in Abruzzo mancano. Il 14 gennaio, a 5 giorni dal primo incontro in Regione del tavolo di lavoro per l’aggiornamento della legge regionale sul diritto allo studio – spiega invece Saverio Gileno coordinatore del collettivo studentesco di Pescara – saremo nuovamente in piazza per ribadire a gran voce le nostre rivendicazioni.”

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Scuole in Abruzzo: il Collettivo prepara una nuova protesta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*