Scuole a Pescara: i sindacati contro la Provincia

banchiscuole

Scuole a Pescara: i sindacati contro la Provincia per scelte prese senza un confronto ed una convocazione giunta con imperdonabile ritardo.

il tema principale é quello della nascita, che sarà ratificata lunedi prossimo in Regione, di un terzo liceo Scientifico al d’Annunzio di Pescara, oltre a quello del “Da Vinci” e del “Galilei”. Una decisione presa senza avviare una seria riflessione su tutte le problematiche che potrebbero essere legate a questo, non ultima una non chiara offerta formativa rispetto alla presenza di due Istituti. Quando la Regione ha chiesto alla Provincia un resoconto sui tavoli tecnici, denunciano i rappresentanti delle tre maggiori sigle sindacali, il Presidente Di Marco avrebbe in tutta fretta convocato una riunione lo scorso 12 dicembre, nella quale si é limitato a portare i saluti e a fare una breve introduzione per poi congedarsi. Ma questo é solo un esempio di un quadro generale di frammentazione irrazionale della popolazione scolastica su tutto il territorio provinciale, sul quale non ci si può sempre giustificare parlando di mancanza delle risorse e scelte obbligate:

“Abbiamo chiesto un tavolo tecnico ed anche un monitoraggio capillare di tutte le disponibilità nei vari plessi, ma non é stato mai fatto – ci spiega Fabiola Ortolano della Uil Scuola –  creando così uno spostamento a volte schizofrenico della popolazione scolastica che crea disagi ai genitori ma anche al corpo docente.”

Il servizio del Tg8

Sii il primo a commentare su "Scuole a Pescara: i sindacati contro la Provincia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*