Sconto di pena per Troilo?: la rabbia dei famigliari di Jennifer

jennifer11

Non é passata certo inosservata la richiesta del legale di Davide Troilo dello sconto di pena per l’assassino di Jennifer Sterlecchini, fondata sulla presunta irrilevanza dei futili motivi.

La richiesta avanzata dall’avvocato Giancarlo De Marco, per quanto legittima, ha scosso i famigliari della povera Jennifer, uccisa, lo ricordiamo, con svariate coltellate il 2 dicembre del 2016 dall’ex fidanzato Davide Troilo. In particolare la madre Fabiola Bacci che da mesi sta portando avanti, affiancata dall’associazione “Noi per la Famiglia”, una dura battaglia a livello nazionale proprio nei riguardi di misure di questo tipo. Intanto stamane, proprio l’associazione “Noi per la famiglia”, presieduta da Carola Profeta, ha inviato una lettera alla stampa e all’avvocato De Marco, lo stesso che difende la famiglia di Antonio Bevilacqua, ucciso a Montesilvano lo scorso 16 settembre, e per il quale, sembra un paradosso, chiede  che venga fatta ovviamente giustizia, nella quale si  sottolinea che:

  “La nostra  Costituzione prevede la difesa, ci mancherebbe altro, ma chiedere l’eliminazione dell’aggravante per futili motivi, dopo che il suo cliente ha massacrato Jennifer in quel modo per un tablet, o fosse anche perché lo stava lasciando, appare inaccettabile”

Nel ricorso alla Corte d’Appello de L’Aquila contro la condanna a 30 anni di reclusione, si precisa che non sarebbe stato individuato con certezza il movente, in parte riferito alla mancata restituzione di un tablet, in altra parte alla fine della relazione tra i due, e che dunque verrebbe a mancare l’aggravante dei futili motivi. De Marco, che contesta anche la costituzione di parte civile del Comune di Pescara e della Regione Abruzzo, chiede anche una nuova perizia psichiatrica. “La mia vera pena sarà il rimorso” ha scritto Davide Troilo ai famigliari di Jennifer Sterlecchini chiedendo scusa, ma non si può certo pretendere che la madre Fabiola Bacci ed il fratello Jonathan si possano ritenere soddisfatti da questo gesto, vivono costantemente nel dolore per la perdita di una giovane ragazza piena di vita e con tanti progetti nel futuro e non chiedono altro che una pena certa, giusta e severa.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Sconto di pena per Troilo?: la rabbia dei famigliari di Jennifer"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*