Sciopero Metalmeccanici Abruzzo: Scontro tra la Cisl e la Cgil

Sciopero Metalmeccanici Abruzzo: E’ scontro tra la Cisl e la Cgil. In una nota congiunta firmata dal segretario generale della Fim-Cisl Abruzzo Domenico Bologna ed il segretario generale Cisl Abruzzo e Molise Maurizio Spina, dure accuse alla Fiom Cgil.

Il riferimento é al volantinaggio della Fiom di questa mattina nelle fabbriche abruzzesi sulle ragioni dello sciopero indetto per domani in occasione delle manifestazioni organizzate sul territorio per “Cambiare le pensioni e dare lavoro ai giovani”. Quella dello sciopero é stata, si scrive nella nota, una scelta unilaterale della Cisl. In Abruzzo e Molise i sindacati territoriali di Cgil-Cisl-Uil hanno promosso e organizzato presidi unitari a Campobasso dalle 9.00 alle 13.00 davanti al Palazzo del Governo; a Chieti dalle 9.00 alle 12.00 davanti la Prefettura, con volantinaggi nei giorni seguenti anche nei mercati rionali di Lanciano, Ortona e Vasto; a L’Aquila dalle 10.30 alle 12.00 presso la Prefettura in Corso Federico II; a Pescara dalle 16.00 in poi in Piazza Salotto presso l’Urban Box e a Teramo dalle 8.30 alle 12.30 in Piazza Martiri:

“E’ l’ennesimo tentativo della FIOM di dividere i lavoratori e i sindacati e di mettere in pericolo i rapporti unitari. Giocano in modo scorretto strumentalizzando le motivazioni della manifestazione di domani per un unico fine: quello di supportare un’iniziativa di sciopero dello straordinario che va avanti ormai da mesi, con un’adesione inferiore al 2%”,  – denunciano Maurizio Spina Segreatrio generale CISL e Domenico Bologna , Segretario della FIM CISL” – “È impensabile che si utilizzino le ragioni della manifestazione unitaria sulle pensioni e sui giovani per motivare un sciopero diverso e separato. In nessun posto di lavoro in Italia è stato dichiarato lo sciopero da CGIL, CISL e UIL. La CGIL deve assolutamente condannare questo comportamenti irrispettosi perché mettono in pericolo le buone relazioni unitarie. La FIM e la CISL non vogliono che le persone e i lavoratori vengano strumentalizzati, ricordando che i giovani non si aiutano con lo sciopero, ma con strumenti concreti come la firma di accordi, come quello dello scorso dicembre che  ha stabilizzato oltre 306 giovani lavoratori, – concludono i Segretari CISL e FIM.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Sciopero Metalmeccanici Abruzzo: Scontro tra la Cisl e la Cgil"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*