Sciopero dei metalmeccanici d’Abruzzo e Molise

sindacatiscioperounitario

Sciopero dei metalmeccanici d’Abruzzo e Molise oggi a Lanciano per chiedere il rinnovo del contratto nazionale di lavoro.

Anche in Abruzzo e Molise Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil manifestano per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro dei metalmeccanici. Oggi a Lanciano in tanti hanno partecipato al corteo per chiedere certezze ai lavoratori del settore.

Il segretario nazionale Uilm Uil  Luca Colonna  ha detto “Manifestiamo ovunque per il rinnovo del contratto con una trattativa che non è mai partita. Federmeccanica ha presentato una proposta non accettabile che di fatto svuota il contratto dall’essere autorità salariale e dà aumenti solo residuali a coloro che non hanno contratto in azienda e individualmente. La controparte vuole di fatto trasformare il contratto in una sorta di scala mobile, senza elementi di garanzia. La proposta di Federmeccanica è cosi inaccettabile che sta facendo persino un miracolo rimettendo insieme dopo anni di divisioni Uilm, Fim e Fiom e ci ha messi insieme. Noi proponiamo l’aumento salariale per tutti i lavoratori collegato all’inflazione, chiediamo di lavorare sull’assistenza sanitaria integrativa perché la sanità pubblica, a cui teniamo ma è diventato un lusso, non è in grado di garantire una serie di servizi: e anche questo è salario per aiutare i lavoratori a fronteggiare questa situazione, inoltre vogliamo il diritto alla formazione per tutti i lavoratori per riqualificarli, visto che le fabbriche stanno cambiando”.

Il Video:

Sii il primo a commentare su "Sciopero dei metalmeccanici d’Abruzzo e Molise"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*