Sansificio Treglio: “l’impianto deve restare chiuso”

sansificio111

Sansificio Treglio: “l’impianto deve restare chiuso”. E’ quanto é emerso in un vertice a l’Aquila tra l’assessore Pepe, il vice presidente Lolli ed il sindaco di Treglio Berghella.

La chiusura del sansificio di Treglio è dovuta al persistere di criticità che non sono state ancora sanate nemmeno a seguito della sospensione dell’autorizzazione dell’impianto avvenuta il 23 dicembre 2016. Questa situazione, al momento, non ci consente di assumere altre strade. E’ quanto emerso dall’incontro tecnico sul sansificio di Treglio che si è svolto giovedì all’Aquila e convocato dagli assessori Dino Pepe e Giovanni Lolli, a cui ha partecipato il sindaco Massimiliano Berghella, per individuare una soluzione al problema.

“La determinazione di chiusura negativa della procedura autorizzativa dell’AUA (autorizzazione unica ambientale) avvenuta il 6 novembre scorso, atto dovuto”,

ha precisato il dirigente regionale Servizio Politiche Energetiche e qualità dell’Aria Iris Flacco, che ha partecipato all’incontro,

“è intervenuto comunque per un impianto con autorizzazione sospesa a partire dal 23 dicembre dello scorso anno, in quanto la ditta non ha provveduto a documentare l’eliminazione delle irregolarità contestate in precedenza”. “L’impegno per risolvere questo problema – hanno aggiunto Lolli e Pepe – è massimo”.

Sii il primo a commentare su "Sansificio Treglio: “l’impianto deve restare chiuso”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*