S. Vito Chietino: Rinasce il trabocco di d’Annunzio

trabocco

S.Vito Chietino: Rinasce il trabocco di d’Annunzio, stamane il taglio del nastro della storica macchina da pesca sulla spiaggia del Turchino, resa nota dal vate nel suo “Il Trionfo della Morte” e abbattuta da una mareggiata nell’estate del 2014.

Costo complessivo per la sua ristrutturazione 185 mila euro, gran parte dei quali messi a disposizione dalla Regione. I lavori, durati cinque mesi, sono stati particolarmente complessi perchè la ditta che si é aggiudicata l’appalto, la Mari Ter di Ortona, si é dovuta servire anche di una speciale squadra di subacquei che hanno dovuto sistemare nei fondali dei blindi di cemento armato del peso complessivo di 65 quintali,  sorretti da navi gru. L’architetto che ha curato il progetto é Anna Colacioppo. Particolarmente soddisfatto il sindaco Rocco Catenaro:

E’ stato molto faticoso fare questi lavori sia per reperire le risorse – ha detto catenaro – sia per trovare chi fosse in grado di eseguire i lavori stessi. Questo trabocco é parte integrante della Via Verde ed é destinato ad attività culturali e didattiche.”

Sii il primo a commentare su "S. Vito Chietino: Rinasce il trabocco di d’Annunzio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*