Roseto: perseguita la ex, divieto di avvicinamento

stalkerstalker

Perseguita ed aggredisce la ex e per  un marchigiano di 33 anni scatta il divieto di avvicinarsi alla donna di Roseto degli Abruzzi.

Ha perseguitato per mesi una donna di 36 anni di Roseto degli Abruzzi aggredendola in piu’ occasioni anche davanti agli amici e minacciando o malmenando anche loro se intervenivano nelle loro discussioni. Nei confronti di un trentatreenne di San Benedetto del Tronto gli agenti del Commissariato di Atri, in collaborazione con i colleghi del Commissariato di San Benedetto del Tronto, hanno dato esecuzione nei giorni scorsi ad una ordinanza di divieto di avvicinamento emessa dall’autorita’ giudiziaria di Teramo. La donna aveva iniziato una relazione sentimentale con l’uomo nel 2012, ma, lo scorso mese di aprile, aveva deciso di lasciarlo a causa del carattere aggressivo e violento e della sua soffocante gelosia. Lui allora ha cominciato a tempestarla di telefonate e sms pieni di insulti e minacce. Durante incontri occasionali o concordati l’aveva strattonata e a malmenata tanto che la donna aveva dovuto fare ricorso alle cure dei medici del pronto soccorso. Durante appostamenti presso la sua abitazione o nei ristoranti in cui la vittima dello stalker  si recava con gli amici lui l’aveva seguita fino al parcheggio in cui c’era l’auto della ex aggredendola. Aveva minacciato anche gli amici che si trovavano con lei e aggredito uno di loro. Ora, dopo la denuncia presentata dalla vittima, è arrivato il provvedimento di divieto di avvicinamento per una distanza di 500 metri dalla donna e da uno degli amici della trenteaseienne, in qualunque luogo di Italia, nonche’ dall’abitazione e dal luogo di lavoro della donna, con la prescrizione per l’indagato di non comunicare attraverso qualsiasi mezzo con la medesima.

Sii il primo a commentare su "Roseto: perseguita la ex, divieto di avvicinamento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*