Roseto: la minoranza attacca su tasse e parcheggi

A Roseto degli Abruzzi l’opposizione ha preso posizione anche sulla questione inerente l’introduzione della cosiddetta tassa di soggiorno nel comune costiero.

Le opposizioni criticano il fatto che in un solo anno l’Amministrazione guidata dal primo cittadino Sabatino di Girolamo ha inserito due nuovi tributi, per i turisti e i residenti. Il primo è l’ imposta di soggiorno mentre l’altro è l’introduzione del parcheggio a pagamento. Una situazione insostenibile secondo l’ex sindaco Enio Pavone che è appoggiato dai capigruppo Ricchiuti e Di Nicola.

Enio Pavone afferma : “La nostra proposta sulla questione relativa alla tassa di soggiorno è molto semplice: qualora di decidesse, assieme a tutti i comuni della costa teramana, di introdurre la tassa di soggiorno si dovrebbero tassativamente abolire i parcheggi a pagamento sul lungomare. Due tasse che colpiscono contemporaneamente gli operatori del settore non sono sopportabili per l’economia turistica del nostro territorio”

IL SERVIZIO DEL TG8:

 

Sii il primo a commentare su "Roseto: la minoranza attacca su tasse e parcheggi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*