Rosciano: il presepe fatto con 450 kg di plastica riciclata

Anche quest’anno nel comune di Rosciano, è stato realizzato, utilizzando 450 chilogrammi di bottiglie di plastica riciclata, un presepe che potrà essere visitato fino al 6 gennaio.

Il presepe di quest’anno, inaugurato ieri, 8 dicembre, nella frazione di Piano Fara a Rosciano, è totalmente rinnovato rispetto alle altre edizioni. Il gruppo, guidato da Giorgio Di Serio e composto da 25 persone, ha dato vita ad una vera e propria opera d’arte interamente realizzata con bottiglie di plastica.

Di Serio spiega che il tutto è stato creato ” con 1850 bottiglie di plastica riciclata: dalle montagne alla struttura di ogni personaggio. Il forno e la stella cometa si compongono anch’esse di bottiglie di plastica. I personaggi sono in totale 25 , 10 pecore realizzate con una struttura in legno e rivestite in lana. La peculiarità di quest’anno è la gabbia delle galline realizzate anch’esse con strutture in legno e rivestite con piume per metà vere e il resto sintetiche. E’ un omaggio alla natività e al nostro paese perchè vogliamo far sentire il vero spirito del Natale e sensibilizzare soprattutto i giovani alla raccolta differenziata dei rifiuti e al riutilizzo di materiale che se disperso nell’ambiente crea soltanto danni alla natura e alla salute umana”.

Sii il primo a commentare su "Rosciano: il presepe fatto con 450 kg di plastica riciclata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*