Rigopiano: rubata la macchina di Jessica Tinari

Rigopiano: rubata la macchina di Jessica Tinari, una delle 29 vittime della tragedia all’Hotel Rigopiano. Appello disperato dei familiari.

Questa notte è stata rubata l’auto di Jessica Tinari, la giovane prematuramente scomparsa nel resort “Rigopiano” di Farindola il 18 gennaio scorso assieme al fidanzato Marco Tanda. Ad accorgersi del furto e a denunciare ai Carabinieri l’accaduto è stato questa mattina il padre della ragazza, Mario Tinari.

“L’auto, una Lancia Y – ha spiegato Mario Tinari- era parcheggiata in via Colonna, a pochi metri da casa, questa mattina non c’era più. Avevo acquistato quel modello perché piaceva a Jessica e insieme a mia moglie avevo deciso di non venderla per tenerla come ricordo”.

Mario Tinari vuole lanciare un appello tramite la stampa:

“Per me e mia moglie Gina quell’auto ha un valore affettivo molto grande, anche se immagino che chi l’ha rubata importi poco il valore simbolico che ha per noi”.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Rigopiano: rubata la macchina di Jessica Tinari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*