Rifiuti da Roma in Abruzzo: accordo prorogato fino al 2017

E’ stato prorogato fino al 2017 l’accordo tra Abruzzo e Lazio per il trattamento dei rifiuti prodotti da Roma.

I rifiuti indifferenziati prodotti da Roma Capitale fino ad ottobre del 2017 saranno trattati in Abruzzo. L’accordo tra Regione Lazio e Regione Abruzzo è stato prorogato come conferma la presidente dell’Azienda Consorziale di Igiene Marsicana Lorenza Panei.

La presidente dell’Aciam sottolinea  che si tratta della proroga dello stesso accordo stipulato nel 2014 e che quindi, assicura, non si tratta di un aumento delle quantità. “I rifiuti indifferenziati verranno solo trattati meccanicamente e saranno avviati ad operazioni di recupero e smaltimento presso gli impianti di destinazione finale ubicati fuori Provincia”. “Con l’ingresso dei rifiuti indifferenziati dalla Regione Lazio  si riesce a recuperare una quota parte delle capacità di trattamento dell’impianto che fu costruito prima che la raccolta della differenziata diventasse una realtà consolidata nella Marsica, come lo è invece oggi. L’impianto, infatti, che ha una importante linea di trattamento dei rifiuti indifferenziati, al momento della firma del 2014 lavorava al 50% delle sue capacità. Si ricorda che si tratta di un impianto per cui è già stato presentato alla Regione Abruzzo un progetto di riconversione in modo che possa essere ampliata la linea che tratti i rifiuti organici, non si tratta  di un nuovo contratto o di nuove quantità, ma solo della proroga di un accordo già esistente”.

 

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Rifiuti da Roma in Abruzzo: accordo prorogato fino al 2017"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*