Rifiuti Chieti: Bevilacqua “un appalto innovativo”

Il Comune di Chieti presenta il nuovo appalto per la gestione dei rifiuti. Il bando da 70 milioni di euro scadrà il 6 novembre.

Abbiamo partorito un appalto innovativo che porterà la gestione dei rifiuti di Chieti ai livelli europei. Così l’assessore comunale Alessandro Bevilacqua presentando alla stampa il bando insieme al dirigente Paolo Intorbida. Le domande dovranno essere presentate entro il 6 novembre e chi si aggiudicherà l’appalto, da 70 milioni di euro per sette anni, dovrà provvedere all’innaffiamento, allo spazzamento meccanico e manuale e alla pulizia della città, alla gestione delle aree verdi, esclusa la Villa comunale, delle fontane ornamentali, dei rifiuti e del piano neve. Dovranno essere posizionate numerose telecamere per la videosorveglianza per sorprendere i cittadini che abbandonano i rifiuti e saranno utilizzati anche i droni. I controlli sul territorio saranno incrementati e si cercano volontari che vorranno svolgere il ruolo di guardie ambientali. L’appalto prevede l’aumento della raccolta differenziata e la realizzazione di un centro per il riuso dei materiali che avrà anche finalità sociale per le famiglie meno abbienti. Spariranno i bidoni dell’immondizia in alcune zone poichè saranno realizzate 3-4 isole ecologiche a scomparsa nella parte alta del capoluogo teatino.

IL SERVIZIO DEL TG8:

 

Sii il primo a commentare su "Rifiuti Chieti: Bevilacqua “un appalto innovativo”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*