Ricostruzione Post Sisma: altri 237 milioni dal Cipe

La delibera Cipe datata 22 dicembre 2017 riserva un bel pacco dono sotto l’albero di Natale della Regione, ulteriori 237 milioni per oltre 200 interventi.

Non é mai stato così generoso lo Stato Centrale nei confronti dell’Abruzzo, sottolinea il presidente D’Alfonso ricordando la sua lunga attività amministrativa dalla presidenza della Provincia di Pescara in poi. Spero arrivi forte e chiara la vicinanza del Governo agli abruzzesi, ribadisce in tele conferenza il commissario straordinario alla ricostruzione, l’On. Paola De Micheli ed in effetti, l’importante risultato ottenuto in questi ultimi giorni di legislatura va considerato come una risorsa aggiuntiva al già corposo pacchetto per la ricostruzione del dopo terremoto del 2009. Poco più di 237 milioni di cui 187 riservati all’edilizia scolastica, agli edifici universitari, al patrimonio culturale e alle sedi istituzionali, cimiteri e chiese non vincolate; i restanti 50 milioni destinati allo sviluppo locale; all’assistenza e 4 milioni assegnati all’Ufficio Scolastico Regionale:

“Un ringraziamento particolare – ha sottolineato raggiante D’Alfonso – va fatto a tutta la filiera, dai solerti dirigenti e funzionari a tutti i livelli, fino ai parlamentari abruzzesi, al responsabile Cipe il ministro Lotti al commissario straordinario Paola De Micheli. Voglio ricordare – ha detto ancora il presidente – che studi economici sostengono che per ogni 100 mila euro di fondi pubblici si viene a creare 1,5 posto di lavoro in più, se pensiamo che solo nel mese di dicembre si sono riversati nella nostra Regione 600 milioni, provate ad immaginare che beneficio anche dal punto di vista occupazionale.”

Oltre 200 interventi che però si spera vengano cantierizzati il prima possibile:

“Lavoreremo alacremente anche per questo ed invito anche le altre istituzioni ad entrare in sintonia con la scorrevolezza grazie  alla quale abbiamo ottenuto questi fondi. Mi auguro che entro 90 giorni possano partire le gare d’appalto.”

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Ricostruzione Post Sisma: altri 237 milioni dal Cipe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*