Regione Abruzzo: ecco i nuovi direttori dei Dipartimenti

 Nella seduta odierna la Giunta regionale d’Abruzzo ha approvato sette delibere riguardanti il rafforzamento della dotazione organica.

L’architetto Pierpaolo Pescara, proveniente dal Comune di Pescara, è stato nominato direttore del Dipartimento Opere pubbliche. Nei giorni scorsi erano stati nominati anche i direttori di altri Dipartimenti: Angelo Muraglia (Sanità), Piergiorgio Tittarelli (Lavoro e sviluppo economico), Emidio Primavera (Trasporti), Antonio Di Paolo (Agricoltura e pesca), Francesco Di Filippo (Cultura e turismo), Stefania Valeri (Avvocatura). Alla direzione generale è stato confermato Vincenzo Rivera, il Dipartimento Risorse e organizzazione è tuttora diretto da Fabrizio Bernardini.

In una nota si legge che “inoltre, la Giunta ha posto a capo del servizio Assistenza farmaceutica e trasfusionale – Innovazione e appropriatezza la dottoressa Emanuela Grimaldi, proveniente dalla Asl di Teramo. Sono stati elevati alla responsabilità dirigenziale ex art. 22 l.r. 77/1999 Raimondo Pascale, al servizio Programmazione sociale e sistema integrato socio-sanitario; Bernardo Serra, che coordinerà il servizio territoriale per l’agricoltura Abruzzo Est (Teramo); Sabrina Di Giuseppe – dottoressa di ricerca in servizio nella Regione Abruzzo – che dirigerà il servizio Gestione e qualità delle acque.

E’ stata anche attivata la procedura per un potenziamento dell’apparato tecnico attraverso l’inserimento con contratto a tempo indeterminato di 12 unità – tutte già in servizio presso l’ente da oltre dieci anni – mediante misure di superamento del precariato ex art. 20 D. lgs. n. 75 del 25/5/2017 (legge Madia).

Altre tre figure verranno contrattualizzate a giugno nei settori della Protezione civile, dei trasporti e dell’informatica. Infine, l’Arta Abruzzo è stata autorizzata all’assunzione di un dirigente a tempo determinato per potenziare l’organico dell’agenzia “.

Sii il primo a commentare su "Regione Abruzzo: ecco i nuovi direttori dei Dipartimenti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*