Rapina portavalori A/14 : si segue la pista foggiana

Sarebbe stata una banda della zona del foggiano ad assaltare e a tentare una rapina ai danni di un furgone portavalori sulla A/14 in territorio di Pescara. I malviventi sono ancora ricercati.

Proseguono a ritmo serrato le indagini degli investigatori per risalire agli autori della tentata rapina ai danni di un furgone portavalori sulla A/14 in territorio di Pescara avvenuta martedì scorso,. I malviventi sono riusciti a far perdere le loro tracce. Sarebbe una banda della zona del foggiano quella che armata di kalashnikov ha assaltato un furgone dell’Istituto Aquila di Ortona, sull’autostrada ma che non è riuscito ad impossessarsi del bottino, circa un milione e mezzo di ero, custodito al suo interno. Il tempestivo arrivo di una pattuglia della polstrada di Vasto sud li ha messi in fuga e , dopo un rocambolesco inseguimento, sono riusciti a far perdere le loro tracce. Secondo quanto riferito dalle due guardie giurate del furgone i malviventi avevano accento pugliese, L’azione era stata ben architettata. Alle 6,30 i rapinatori hanno fatto esplodere un ordigno, costringendo il mezzo blindato a fermarsi. Ma il piano non è stato portato a termine grazie al provvidenziale intervento della polizia.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Rapina portavalori A/14 : si segue la pista foggiana"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*