Rapina a Vasto, arrestato il basista

carabinieri volantecarabinieri volante

Rapina a Vasto, in manette  il basista .Si tratta di un vastese di 35 anni che fornì informazioni alle due persone che aggredirono il direttore del Todis.

C’è un secondo arresto nell’ambito della rapina avvenuta a  Vasto il 17 marzo del 2015, esattamente un anno fa. Un vastese di 35 anni, Sante Bevilacqua, è finito in manette con l’accusa di essere il basista e informatore di Vali Cristea, arrestato lo scorso anno dai carabinieri per la rapina compiuta nel parcheggio multipiano di via Foscolo ai danni del direttore del supermercato Todis . L’uomo fu aggredito da due uomini che si erano nascosti dietro un muro di corso Garibaldi e lo aveano sorpreso mentre usciva a piedi dal parcheggio multipiano strappandogli dalle mani una borsa contenente 10 mila euro. Grazie alle immagini delle telecamere della videosorveglianza i militari sono riusciti a risalire ad uno dei due autori della rapina , Cristea è finito in carcere mentre l’altro malvivente  è ancora ricercato e molto probabilmente è tornato in Romania. I carabinieri hanno eseguito meticolose indagini che hanno portato a scoprire che i due romeni avevano preso informazioni da un cittadino vastese per conoscere le abitudini del direttore del supermercato.

L'autore

Gigliola Edmondo
Laureata in Lettere Moderne e in Giornalismo medico- scientifico con lode, è iscritta all’Ordine dei giornalisti, elenco Pubblicisti dal 1995. Esercita l’attività giornalistica dal 1985 occupandosi di cronaca, politica, economia, medicina, cultura e spettacoli. E’ appassionata di canto, musica, letteratura, cinema, teatro e pratica volontariato.

Sii il primo a commentare su "Rapina a Vasto, arrestato il basista"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*