Radioterapia Pescara: interpellanza alla Regione

Ospedale-PescaraOspedale-Pescara

Il Movimento 5 Stelle presenta una interpellanza alla Regione per chiedere risposte ai problemi legati al reparto di radioterapia della Asl di Pescara.

Il Movimento 5 Stelle torna a sollecitare l’intervento della Regione per risolvere la situazione in cui versa il reparto di radioterapia oncologica della Asl di Pescara. Carenza di personale e di tecnologia, declassamento rispetto alle altre unità operative di Chieti e Teramo. La commissione sanità del Comune di Pescara ,hanno spiegato oggi alla stampa il consigliere regionale Domenico Pettinari e il consigliere comunale Massimiliano Di Pillo, dopo una prima ispezione nel reparto,  entro fine anno tornerà nuovamente a verificare se i problemi sono stati risolti.  intanto il consigliere Pettinari lo scorso 16 novembre, ha presentato una interpellanza in cui sollecita il presidente della Regione Luciano D’Alfonso e l’assessore regionale alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci ad intervenire perchè vengano acquistati tre nuovi acceleratori lineari ed una apparecchiatura di brachiterapia per il trattamento dei tumori ginecologici. La spesa prevista ammonta complessivamente a 5 milioni di euro. “Soldi che la Asl avrebbe, ha detto Pettinari, se avesse acquistato e non preso in affitto per ben 10 anni la Pet”.  Il Movimento 5 Stelle chiede, inoltre, che vengano interrotte le convenzioni con gli ospedali di San Giovanni Rotondo e Bologna, ” rinnovate ignorando i rischi che corrono i pazienti immunodepressi” e la convenzione con al Asl de L’Aquila per la consulenza di un fisico sanitario esterno ” sebbene l’Azienda sanitaria pescarese sia già dotata di questa figura professionale al suo interno”.

Sii il primo a commentare su "Radioterapia Pescara: interpellanza alla Regione"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*