Raccolta rifiuti a Chieti: Si volta pagina

Raccolta rifiuti a Chieti: Si volta pagina con il nuovo bando di gara in via di definizione e che sarà aggiudicato entro fine estate. Tante le novità tra cui le isole a scomparsa, il centro riuso ed il concetto di appalto partecipato.

I particolari illustrati stamane dal sindaco Umberto Di Primio e dall’assessore Alessandro Bevilacqua. L’appalto da 60 milioni di euro per sette anni si presenterà con un capitolato completamente diverso a quello ereditato dall’amministrazione di centrosinistra e prevede premialità per quelle aziende che, tra le altre cose,  garantiranno nella loro offerta la pulizia capillare della città e controlli all’avanguardia per individuare i cittadini incivili. Obiettivo principale  recuperare 3 punti percentuali di raccolta differenziata e tornare al 65%:

“Vogliamo voltare pagina in questa città per quel che riguarda il servizio di gestione e raccolta dei rifiuti – precisa il sindaco Di Primio – intervenire su quelle che sono state le criticità della vecchia gestione e dare un senso di città pulita anche nella cura delle strade, dei giardini e dei parchi cittadini.”

Già coinvolti, con una serie d’incontri,  portatori d’interesse come le associazioni di categoria, gli amministratori di condomini, la scuola e presto anche le associazioni ambientaliste per avere suggerimenti utili da inserire nel bando, nell’ottica di un appalto davvero partecipato. Ed intanto, già inseriti nel nuovo capitolato, elementi estremamente innovativi:

“A cominciare dalle isole a scomparsa a Chieti alta – precisa l’assessore Alessandro Bevilacqua, dove la raccolta differenziata non riesce a decollare piantandosi sul 28%. Ma poi l’altro aspetto innovativo é quello di un centro di riuso, già diffuso nel nord Italia, ancora poco conosciuto da noi. Si tratta di un centro di raccolta di quei beni che non servono più ma che si possono scambiare, in una sorta di baratto, con altri beni.”

Il Video

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Raccolta rifiuti a Chieti: Si volta pagina"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*