Protesta per treno in ritardo, ma é latitante, teramana in cella

Protesta per treno in ritardo, ma é latitante, teramana in cella. E’ successo  alla stazione di Fabriano dove gli agenti della Polfer sono intervenuti.

Protesta veementemente con il personale della biglietteria della stazione ferroviaria di Fabriano perché il suo treno è in ritardo, ma in questo modo attira l’attenzione degli agenti della Polfer, che le chiedono i documenti e scoprono che è inseguita da un ordine di carcerazione della procura di Roma, e la arrestano. La donna, originaria di Teramo, deve scontare 9 mesi di reclusione per reati contro il patrimonio commessi nel 2010. Ora è rinchiusa nel carcere di Pesaro.

Sii il primo a commentare su "Protesta per treno in ritardo, ma é latitante, teramana in cella"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*