Progetto Radar: Le Associazioni chiedono la proroga

Progetto Radar: Le Associazioni chiedono la proroga. Nel corso di un incontro ieri con il Presidente D’Alfonso, associazioni e genitori hanno chiesto che la rete per il “Dopodinoi”, in scadenza il prossimo 8 aprile, venga confermata anche per il prossimo anno.

Si tratta di un progetto che ha portato alla nascita in Abruzzo di ben 4 case famiglia per ragazzi disabili, una a Città S.Angelo, una a Pescara, una ad Avezzano ed una a Scerne di Pineto. In ognuna 8 ragazzi che hanno potuto, in questo anno, svolgere attività e vivere una socialità più degna, rispetto ad un’assistenza domiciliare che spesso pesa solo sui genitori o a costosi ricoveri in ospedale. D’Alfonso si é detto disposto a seguire un percorso per la riconferma ed intanto già lunedì darà mandato per pagare gli stipendi arretrati agli operatori delle case famiglia, mentre prossimamente si terrà un nuovo incontro, per individuare le soluzioni concretamente possibili.

Sii il primo a commentare su "Progetto Radar: Le Associazioni chiedono la proroga"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*