Proel Sant’Omero lancia primo pianoforte digitale italiano

piano-digitale

La Proel di Sant’Omero lancia “Vivo” il primo pianoforte digitale italiano al 100%.

Il gruppo Proel Spa di Sant’Omero, lancia il primo pianoforte digitale realizzato interamente in Italia, grazie agli stabilimenti Dexibell di Acquaviva Picena, in provincia di Ascoli Piceno. Si tratta del primo pianoforte digitale 100% made in Italy. “Vivo”, questo il nome del nuovo nato negli impianti produttivi della ex Roland Europe di Acquaviva Picena, acquisita dalla Proel di Sant’Omero, è disegnato, ingegnerizzato e prodotto interamente in Italia ed è pronto alla sfida con i colossi del calibro di Yamaha, Casio, Korg e Roland. Il pianoforte digitale è stato presentato ad Acquaviva Picena da Fabrizio Sorbi (presidente Proel) e Alfredo Maroni (presidente di Proel Lab). Negli stabilimenti Dexibell sono stati stoccati i primi pezzi di “Vivo” che prenderanno il volo verso gli Usa. “Vivo” arriva dopo un anno di sacrificio e di dedizione al lavoro del gruppo Proel, fra i leader nella produzione di prodotti per musica e spettacolo. Si fa realtà il il sogno di ridurre le differenze tra pianoforte acustico e quello digitale, dove il suono è mix tra campionamento e modellazione fisica, dove lo standard qualitativo (del suono) è 256 volte superiore agli strumenti oggi sul mercato e dove ci sono 320 oscillazioni, connessioni wireless. Tecnologia, brevetto e app unici al mondo, si fondono nel nuovo strumento “Vivo”. Nel cuore elettronico delle tre versioni (da palco, casa, portatile) di “Vivo” sono stati fedelmente riprodotti anche suoni strumentali lontani nel tempo (dal Settecento in poi). E’ pianoforte ma diventa anche chitarra, poi organo e altri trasformismi acustici.

L'autore

Antonella Micolitti
E' nata e vive a Pescara. Si è laureata con lode in Lettere, all'Università d'Annunzio di Chieti. Giornalista professionista dal 2007, si occupa principalmente di politica, sociale, attualità, costume. E' appassionata di storia e storia dell'arte bizantina e astronomia, strimpella il pianoforte e le piace il mare d'inverno. Ama Luigi Tenco e le sue canzoni ma le piace ascoltare anche Jovanotti, quello meno conosciuto con i suoi brani più belli. Adora la Grecia e la Russia e le rispettive lingue. Il suo obiettivo è raccontare il volto più curioso e nascosto dell'Abruzzo. Suggeritele le vostre storie. Scrivete alla mail "[email protected]" o "[email protected]". Sarà lieta, per quanto possibile, di darvi voce e spazio, perché la televisione la fate voi con noi.

Sii il primo a commentare su "Proel Sant’Omero lancia primo pianoforte digitale italiano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*