Processo sui tetti di spesa nella sanità privata: Chiesta estensione delle imputazioni

tribunale-pescara

Processo sui tetti di spesa nella sanità privata: Chiesta estensione delle imputazioni dall’avvocato delle Parti Civili Tommaso Marchese, al 2011 quando furono presi provvedimenti che confermerebbero i danni arrecati alle Cliniche Private nell’anno precedente.

Il Pm si é riservato di decidere in sede dibattimentale ed in ogni caso l’udienza é stata aggiornata al prossimo 11 ottobre. E’ stato questo l’elemento di novità nell’udienza odierna caratterizzata, tra l’altro, dalla relazione tecnica del perito chiamato a trascrivere le intercettazioni. Nessuna richiesta di rito alternativo, tra l’altro, da parte dei legali degli imputati che ricordiamo sono l’ex presidente della Regione Gianni Chiodi, in qualità di ex  commissario ad acta della sanità, l’ex sub commissario Giovanna Baraldi, l’ex assessore regionale alla sanità Lanfranco Venturoni e due tecnici dell’Agenas, l’agenzia nazionale per i servizi regionali, Francesco Nicotra e Lanfranco Venturini. Tutti devono rispondere, a vario titolo, di reati come il falso, violenza privata ed abuso d’ufficio, per i due tecnici Agenas concorso in abuso d’ufficio. Secondo l’accusa sarebbe stato imposto il ridimensionamento dei tetti di spesa attraverso una sorta di prendere o lasciare usando come arma i crediti che le cliniche vantavano nei confronti della Regione, niente firma sul ridimensionamento? Niente crediti.

L’avvocato delle Parti Civili, sulla scorta del danno consolidato per le cliniche private, ha presentato oggi ulteriore documentazione relativa alla decisione, per il 2011, di unificare senza controllo  il budget sui tetti di spesa, contravvenendo alle garanzie fornite circa il recupero dei crediti extraregionali maturati con la mobilità passiva, e favorendo, di fatto, quelle strutture, non aderenti all’Aiop, come all’epoca Villa Pini, che non avevano crediti extraregionali, e che di conseguenza  si sono ritrovati ad avere oltre due milioni di euro non dovuti.

L'autore

Luca Pompei
Luca Pompei 50 anni nato a Pescara, inizia il lavoro di giornalista nel 1986 collaborando con un settimanale "La Nuova Gazzetta". Nel 1987 comincia a lavorare in televisione collaborando con la redazione sportiva dell' emittente TVQ. Riesce a conciliare lavoro e studio collaborando anche con altre emittenti come Rete8, Telemare, Tele Abruzzo Regionale e nel 1994 si laurea in Lingue e Letterature Straniere all'Università "G. d'Annunzio" con 110/110. Nel 1997 diventa giornalista professionista e nel 2005 pubblica il suo primo libro di racconti dal titolo "Leaves", nel 2016 il suo primo romanzo "La Talpa Muta". Tra le sue passioni anche la scrittura per il teatro con una serie di Monologhi messi in scena dalla Compagnia della Memoria.

Sii il primo a commentare su "Processo sui tetti di spesa nella sanità privata: Chiesta estensione delle imputazioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*