Previsioni Meteo in Abruzzo del 26 febbraio

Forti raffiche di libeccio anche sulla nostra regione. Ulteriore aumento della nuvolosità dal settore occidentale.

Come annunciato nei precedenti aggiornamenti, sulla nostra penisola è in arrivo un veloce sistema nuvoloso di origine atlantica, preceduto da forti venti di Libeccio che, da stanotte, hanno iniziato a soffiare in maniera sostenuta anche sulle regioni centrali, favorendo un sensibile aumento delle temperature sul settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise. Nelle prossime ore continueranno a soffiare forti venti di Libeccio con raffiche localmente superiori ai 60-80 Km/h, specie sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, tuttavia a partire dalla tarda mattinata inizieranno a giungere masse d’aria fredda (inizierà a soffiare il Maestrale) che determineranno la formazione di addensamenti consistenti ad iniziare dall’Aquilano, dalla Marsica e dalle zone montuose, con rovesci e possibili temporali, in estensione verso il settore adriatico entro la serata. A causa del generale calo delle temperature atteso entro la serata, saranno possibili nevicate fino a quote relativamente basse, intorno ai 600-800 metri, ma localmente anche a quote più basse, specie a carattere granulare (graupeln, gragnola), tuttavia si tratterà di fenomeni a carattere sparso e in rapido miglioramento dalla tarda mattinata di giovedì. Tra giovedì sera e venerdì, inoltre, giungerà una nuova veloce perturbazione che provocherà un rinforzo dei venti di Libeccio e un peggioramento delle condizioni atmosferiche soprattutto lungo la dorsale appenninica, sulla Marsica, nell’Aquilano con annuvolamenti e possibili rovesci. Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso sulla Marsica e nell’Aquilano, con forti venti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico) e raffiche localmente superiori ai 60-80 Km/h, specie sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio è previsto un ulteriore aumento della nuvolosità sul settore occidentale della nostra regione con rovesci, inizialmente più probabili a ridosso dei rilievi, in intensificazione dal pomeriggio e nel tardo pomeriggio; possibili temporali, localmente accompagnati da rovesci di grandine (generalmente di piccole dimensioni), nevicate sui rilievi con quota neve in graduale calo intorno ai 600-700 metri, specie in serata e nel corso della nottata. Entro la serata, inoltre, i rovesci, anche a carattere temporalesco, potranno estendersi anche verso il settore collinare e costiero e saranno accompagnati da forti venti di Maestrale con temperature in generale diminuzione. Residui addensamenti e residui rovesci sono attesi anche nelle prime ore della mattinata di giovedì, tuttavia tenderanno ad attenuarsi a partire dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio. Temperature: In temporaneo brusco aumento nel Teramano, Pescarese e Chietino, specie in mattinata, mentre dal pomeriggio e nel corso della serata assisteremo ad una generale diminuzione, anche sensibile sul settore adriatico. Venti: Moderati o forti dai quadranti sud-occidentali con raffiche localmente superiori ai 60-80 Km/h. Da stasera tenderanno a provenire dai quadranti nord-occidentali con possibili forti raffiche durante i temporali.Mare: Poco mosso sotto costa, molto mosso l’Adriatico centrale con moto ondoso in aumento nel pomeriggio-sera.

Sii il primo a commentare su "Previsioni Meteo in Abruzzo del 26 febbraio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*