Premio Ovidio Giovani a Sulmona

L’ 8 gennaio a Sulmona consegna dei riconoscimenti del Premio Ovidio Giovani. I vincitori sono Silvestri, Gardini, Cavuti , Crippa, Guanciale, Siravo.

La manifestazione organizzata dall’Associazione Premio Ovidio Giovani e dal Polo Liceale Ovidio con il Patrocinio del Comune di Sulmona premia personalità del mondo della Cultura e dello Spettacolo che, nel corso dell’anno hanno apportato un contributo importante per la crescita culturale dei giovani. La prima edizione è interamente dedicata al Bimillenario che ha visto la realizzazione di una serie di iniziative dedicate al poeta Ovidio.

Gli organizzatori fanno sapere che “La giuria ha preso in considerazione tutte le manifestazioni, selezionando quelle più significative per i giovani fruitori della poesia ovidiana e ha voluto in primis riconoscere il valore della XVIII edizione del Certamen Ovidianum Sulmonense, alla quale hanno partecipato ottantasette giovani provenienti da tutta Europa con l’intervento di Josiah Meadows, giovane talento nelle lingue classiche, proveniente dagli Stati Uniti. Il Premio è assegnato a Domenico Silvestri, presidente del Comitato Scientifico, professore emerito, già Rettore dell’Università di Napoli l’Orientale, che da venti anni cura la gara internazionale di latino insieme a un gruppo di insigni studiosi impegnati nelle “Conversazioni Ovidiane”, per un incessante lavoro di ricerca sulla poesia ovidiana, documentato attraverso gli Atti del Certamen. Per la pubblicazione del libro “Con Ovidio, la felicità di leggere un classico” sarà premiato Nicola Gardini, docente all’Università di Oxford, autore di numerose pubblicazioni, tra le quali, “Viva il latino”, giunto all’undicesima edizione in uscita in diversi paesi europei. L’opera è stata presentata in prima internazionale a Sulmona, nel teatro Comunale Maria Caniglia, dove l’autore, rispondendo alle domande dei giovani del Polo Liceale Ovidio, ha permesso a tutti di riscoprire il miracolo della felicità che si crea ogni volta che incontriamo un classico e, in particolare, Ovidio. Per aver firmato la direzione artistica della rassegna “Lectura Ovidii” (tenutasi presso il Teatro Maria Caniglia) il “Premio Ovidio Giovani” è stato conferito al maestro Davide Cavuti, compositore per il teatro e per il cinema per attori e registi tra i quali Michele Placido, Ugo Pagliai, Arnoldo Foà, Giorgio Albertazzi e Pasquale Squitieri: il maestro Cavuti ha curato la Kermesse che è stata molto apprezzata dal pubblico del Teatro Caniglia, impreziosita dalla presenza di grandi attori quali Maddalena Crippa, Lino Guanciale, Edoardo Siravo, Michele Placido e Giorgio Pasotti. La giuria ha, inoltre, assegnato il riconoscimento per la miglior interpretazione della Lectura Ovidii, a tre grandi attori che hanno partecipato alla rassegna: Maddalena Crippa che ha letto e interpretato Le Metamorfosi; Lino Guanciale che ha letto numerosi versi dei Tristia: il pubblico ha gradito in modo particolare l’elegia autobiografica in cui il poeta Ovidio narra delle sue origini descrivendo in modo sentito e appassionato la città di Sulmona; Edoardo Siravo che ha interpretato i versi dei Tristia in occasione del Gala del Certamen, nella sala della Protomoteca di Roma, insieme ai ragazzi del Polo Liceale Ovidio, alla presenza di tutti i Licei Classici romani. La Lectura Ovidii, il concorso Ovidio a Scuola, le celebrazioni del Dies Natalis, il Certamen Ovidianum Sulmonense e il Premio Ovidio Giovani rappresentano un impegno che vuole andare oltre il Bimillenario per garantire alle nuove generazioni una conoscenza approfondita di un grande poeta cui la nostra città ha dato i natali”.

Nelle foto in basso il prof Silvestri e il maestro Cavuti

silvestridomenico

cavutidavide

 

Sii il primo a commentare su "Premio Ovidio Giovani a Sulmona"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*