Premi Flaiano: festa del cinema, del teatro e del giornalismo

Sul red carpet della 46esima edizione dei Premi internazionali “Ennio Flaiano”, ieri sera, in piazza Salotto a Pescara, hanno sfilato protagonisti del panorama del teatro, del cinema e del giornalismo.

Tante personalità del mondo della letteratura, del teatro, del cinema e del giornalismo, hanno ricevuto il pegaso d’oro, anche quest’anno a Pescara, in occasione della 46esima edizione dei Premi internazionali “Ennio Flaiano”.

Le due serate, la prima all’Aurum e la seconda in piazza Salotto, sono state seguite in diretta da Rete 8 e condotte dal direttore Carmine Perantuono. Ieri sera, sul palco la giornalista e inviata della Rai Maria Cuffaro ha intervistato e premiato i vincitori delle diverse sezioni del premio, nato grazie al compianto Edoardo Tiboni e che ora vede presidente la figlia Carla Tiboni.

Tra i primi a ricevere il riconoscimento, che porta il nome dello scrittore e sceneggiatore originario di Pescara,  sono stati Antonello Avallone, premio speciale per aver rilanciato il Teatro Flaiano a Roma con “La guerra spiegata ai poveri”, e il premio alla carriera all’attrice Piera Degli Esposti. Premio alla carriera anche a Massimo de Francovich, a nome del quale ha ritirato il riconoscimento il componente della giuria Masolino D’Amico poichè l’attore, per motivi di salute, era impossibilitato ad esse in Abruzzo. L’attore e regista Gabriele Lavia ha ricevuto il premio per la regia dello spettacolo “I giganti della montagna”.

Jacopo Gassmann, figlio dell’indimenticabile Vittorio, ha ritirato il premio per la regia dello spettacolo “Il ragazzo dell’ultimo banco” di Juan Mayorga, produzione del Piccolo teatro di Milano. All’attore Alessio Esposito è stato conferito il premio speciale quale giovane promessa del teatro italiano mentre il poliedrico attore, comico, musicista e conduttore radiofonico Lillo è stato premiato per il musical “The school of the rock”.

Un grandissimo applauso del pubblico ha celebrato la presenza del giornalista, visual story teller e documentarista Steve McCurry al quale è stato consegnato il premio Flaiano alla carriera mentre il giornalista, corrispondente di guerra, scrittore, attore e sceneggiatore Andrea Purgatori ha ricevuto il riconoscimento per  “Atlantide”, in onda su LA7, quale miglior programma culturale.

Pegaso d’oro all’attore di teatro, cinema e televisione Tommaso Ragno e al regista Lucio Pellegrini per l’interpretazione e la direzione della serie tv “Il Miracolo”di Niccolò Ammanniti.

Premio speciale di giornalismo ad Antonio Ferrari, l’inviato di guerra, scrittore ed editorialista del Corriere della Sera è stato il primo a smentire la pista bulgara nell’attentato a papa Giovanni Paolo II.

Il premio miglior programma radio per “Effetto notte, le notizie in 60 minuti”, di Radio24, è stato assegnato alla giornalista, autrice e conduttrice Roberta Giordano. Fabrizio Corallo ha ricevuto il premio per il documentario “Sono Gassmann! Vittorio re della commedia” mentre a Francesco Gagliardi e a Stefania Capobianco è stato attribuito il premio speciale Presidenza per il lungometraggio “Mò Vi Mento-Lira di Achille”.

Il direttore artistico del Flaiano Film Festival Riccardo Milani, dopo aver premiato gli attori Benito Urgu e Jacopo Cullin e il produttore della commedia “L’uomo che comprò la luna” Amedeo Pagani ha consegnato il pegaso d’oro alla memoria di Carlo Vanzina, al fratello Enrico, particolarmente commosso, il quale ha ricordato anche il padre Steno ed Ennio Flaiano.

Sul palco Roberto Andò premio per la regia per “Una storia senza nome”, Carla Signoris premio interpretazione femminile per “L’Agenzia dei bugiardi” e “Ma cosa ci dice il cervello”, Simone Massi premiato per il film d’animazione “La strada dei Samouni” , Francesco Piccolo premio per la sceneggiatura di “Notti magiche”, “Momenti di trascurabile felicità” e “Il traditore”. Lo scrittore è anche lo sceneggiatore de “L’Amica geniale”, fiction Rai, che ha ottenuto un grande successo, come hanno ricordato con orgoglio sul palco le due giovanissime protagoniste Ludovica Nasti ed Elisa Del Genio, le più giovani premiate della storia dei Premi Flaiano. A fine serata sono stati consegnati i riconoscimenti ai vincitori del Premio Siae consegnati a Caterina Salvadori,
Flaminia Gressi, Edoardo Bramucci, Marta Cirelli, Alessandra Pieroni e Riccardo Frontori.

Il Servizio del Tg8:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sii il primo a commentare su "Premi Flaiano: festa del cinema, del teatro e del giornalismo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*