Premi Flaiano 2019: le premiazioni dei vincitori

Domani, alle 20.30 all’Aurum di Pescara verranno conferiti i Premi Internazionali Flaiano di narrativa e italianistica. Domenica, in piazza della Rinascita, sfileranno i vincitori delle sezioni cinema, teatro radio e televisione. Le due serate in diretta su Rete8.

Alla cerimonia, in programma domani sera, saranno presenti i delegati dell’Ambasciata degli Esteri e della Cooperazione Internazionale e della giuria tecnica composta da Renato Minore, Donatella Di Pietrantonio, Raffaele Manica e Raffaello Palumbo Mosca.

Il vincitore della narrativa e sezione narrativa giovani sara’ annunciato nel corso della diretta su Rete8, che avrà inizio alle ore 20,30 e sarà condotta dal direttore Carmine Perantuono, dopo la votazione della giuria popolare dei cento lettori che votera’ domani, dalle ore 18 alle 20. Presentera’ la serata il giornalista Rai Lucio Valentini.

Il Premio Speciale Internazionale Flaiano di narrativa e’ stato assegnato Emilio Barbarani. I finalisti del Premio Flaiano di narrativa sono: “Gli ultimi giorni di Anita Ekberg” di Alessandro Mosce‘ (Melville); “L’invenzione del vento” di Lorenzo Pavolini (Marsilio edizioni); “Almarina” di Valeria Parrella (Einaudi).

Della sezione giovani under 30 i selezionati sono: “Una volta e’ abbastanza” di Giulia Ciarapica (Rizzoli); “Elena di Sparta” di Loreta Minutilli (Baldini + Castoldi); “Cosa resta di male” di Gianmarco Soldi (Rizzoli).

I vincitori del Premio Internazionale Flaiano di Italianistica sono: IIC Helsinki, Eugenio Montale “Portami il girasole”, “Poesie scelte 1918- 1980” di Hannimari Heino; IIC Los Angeles, “Fellini’s Eternal Rome: Paganism and Christianity in Federico Fellini’s Films” di Alessandro Carrera; IIC Tokyo, “Gioventu’, Pier Paolo Pasolini no seishun” di Chiseko Tanaka.

I l 7 luglio in Piazza della Rinascita, a Pescara, saranno premiati i vincitori delle sezioni Teatro, Cinema, Radio e Televisione nel corso della cerimonia che, come consuetudine sarà seguita in diretta da Rete8  che avrà inizio alle ore 20,30 e che sarà condotta dal direttore Carmine Perantuono.

Tra le novità di questa 46esima edizione c’è iIl premio Internazionale Flaiano – Siae indetto per la prima volta in questa 46esima edizione, prevede il conferimento del petaso d’oro e una borsa di studio del valore di € 2.000 per la realizzazione di un’opera riguardante il Flaiano da realizzare entro l’anno che verrà proiettata nella prossima edizione.

I vincitori:

1° PREMIO FLAIANO – SIAE a Caterina Salvadori

Laureata a Bologna in Cinema, televisione e produzione multimediale. La sua formazione è avvenuta in Italia e in buona parte negli Stati Uniti d’America, nel 2013 frequenta il corso di laurea in Film and television presso la University of California Los Angeles – UCLA School of Theatre, Film and Television. Tra i suoi lavori: Disney Studios a Los Angeles sui set di “Good luck Charlie” e “Dog with a blog” “Mighty Med” e “Liv and Maddie” a fianco del direttore della fotografia John Simmons, ASC. Nel 2013/14 presso Warner Brothers, Los Angeles Sul set di “The Mentalist” a fianco del direttore della fotografia e regista Geary McLeod, ASC. Ho collaborato come assistente dello sceneggiatore Fabio Bonifacci su moltissimi film. Quest’anno ha scritto la sceneggiatura di un film per Netflix con Enrico Vanzina, e al momento sta scrivendo un film commedia per RAI, un film noir, e sviluppando un concept di serie.

2° PREMIO FLAIANO – SIAE a Flaminia Gressi

Classe 1989, di Roma, diplomata alla Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma per il corso di Sceneggiatura, autrice Rai e sceneggiatrice di cortometraggi selezionati al Festival di Cannes e Venezia, vincitrice del Premio Franco Solanis per miglior soggetto e sceneggiatura per il film “Dove sono le lucciole”.

3° PREMIO FLAIANO – SIAE a Edoardo Bramucci – Alessandra Pieroni – Riccardo Frontori – Marta Cirelli

Alessandra Pieroni. Di Roma, classe 1988, laureata in Filosofia. Si diploma all’accademia Roma Film Academy con indirizzo in Sceneggiatura e inizia a fare le prime esperienze nel settore dell’audiovisivo, lavorando nell’amministrazione di una casa di produzione cinematografica. Insieme ai colleghi con cui trova maggiore affinità artistica, realizza numerosi cortometraggi, alcuni dei quali riscuotono il successo di diversi Festival.

Autrice di numerosi cortometraggi tra i quali c’è la sceneggiatura di Come un Loto, selezionata dal Thailand International Film Destination che investe i fondi per la sua produzione in Thailandia. Insieme al suo collega regista Marco Mingolla, Alessandra parte per la provincia Thailandese di Ubon Ratchatani, realizzando il docu-cortometraggio Lotus.Lotus vincerà l’Award For Outstanding Presentation of Thailand South Eastern e molti altri premi in Italia. Per il regista Edoardo Bramucci, invece, Alessandra scrive il cortometraggio Nooh. Attualmente, Alessandra lavora come copy e ghost writer per l’agenzia MadMan Studio. Fondatrice insieme al collega Mingolla fonda del collettivo Cattive Produzioni prossimo adiventare una casa di produzione grazie ai fondi del PIN della Regione Puglia.

Edoardo Bramucci. Nasce a Roma nel 1997. Dal 2015 ad oggi cresce nella direzione di troupe nel ruolo di regista, ottenendo degli ottimi risultati. Dal 2016, intraprende il ruolo di aiuto regista in numerosi cortometraggi. Partecipa ad alcuni giorni di riprese di In guerra per amore di Pierfrancesco “PIF” Diliberto, assimilando le fondamenta della vita sul set, concetti rivisitati successivamente alla Roma Film Academy. Nel 2017, entra come assistente alla regia nella troupe di Finché giudice non ci separi di Toni Fornari e Andrea Maia, oltre a co-dirigere diversi spot per Relais Le Jardin, una delle maggiori agenzie di catering sul territorio romano. Nel giugno 2018, gira il suo cortometraggio d’esordio, NOOH, con il quale partecipa a numerosi festival italiani e internazionali. Nel 2019, gira il film La Scelta Giusta come assistente produzione per la Ipnotica Produzioni e scrive alcune sceneggiature di lungometraggi con Augusto Zucchi.

Riccardo Frontori. Nasce a Roma nel 1988. Studia per diventare tecnico grafico pubblicitario e si diploma nel 2007. Collabora con il format di rassegna di danza We Can Dance di Michele Colavita come organizzatore e direttore di palco, ruolo che tutt’ora ricopre. Si specializza in produzione cinematografica alla Roma Film Academy. Ricopre il ruolo di assistente casting di Chiara Agnello per Rocco Schiavone 2 e dopo altre esperienze di casting, partecipa come PA per American Night, film prodotto dalla Pegasus, e come assistente produzione per Blood and Treasure per la Degree s.r.l.

Marta Cirelli.Nasce a Roma nel 1997. Durante la sua infanzia si appassiona all’arte, nello specifico alla scultura. Studia al Liceo Artistico Enzo Rossi dove incrementa le conoscenze e la tecnica per sua passione. Partecipa a diversi cortometraggi proprio con le sue sculture arricchendo le scenografie. Nel 2018, collabora al cortometraggio Nooh di Edoardo Bramucci.

SEZIONE TEATRO:

La giuria composta da Masolino d’Amico, Giovanni Antonucci, Marco Patricelli, Antonio Calenda e Gianfranco Bartolotta ha deciso di premiare:

Piera Degli Esposti_premio alla carriera

Massimo de Francovich_ premio alla carriera

Gabriele Lavia _premio per la regia dello spettacolo “I giganti della montagna”

Jacopo Gassmann_ premio per la regia dello spettacolo “Il ragazzo dell’ultimo banco” di Juan Mayorga per una produzione Piccolo teatro di Milano

Antonello Avallone_ premio speciale per aver rilanciato il Teatro Flaiano a Roma con “La guerra spiegata ai poveri”.

Alessio Esposito_ premio speciale a un giovane trentenne che si sta rivelando una giovane promessa anzi certezza del teatro italiano.

 PREMIO MIGLIOR MUSICAL a:

Lillo, per il musical “The school of the rock”

 SEZIONE TELEVISIONE, RADIO E GIORNALISMO

La Giuria composta da Roberto Balducci, Alessandro Bencivenni, Stefano Reali e Baba Richerme ha deciso di premiare

Andrea Purgatori per “Atlantide” come miglior programma culturale. Giornalista, corrispondente di guerra, scrittore, attore e sceneggiatore che ha scritto sceneggiature importanti per il cinema e la televisione e adesso conduce Atlantide su LA7 .

Lucio Pellegrini premio alla regia per la serie tv di Niccolò Ammanniti: “Il Miracolo” prodotta da Wildside, sky e Arte

Tommaso Ragno premio per l’interpretazione nella serie tv “Il Miracolo”Attore di teatro, cinema e televisione

Roberta Giordano premio Miglior Programma Radio “Effetto notte, le notizie in 60 minuti” di Radio24. Giornalista, autrice e conduttrice di Effetto Notte su radio 24

Simone Massi premio per il film d’animazione “La strada dei Samouni” Novità di quest’anno è il Premio Flaiano per l’animazione. Regista, illustratore, attore, animatore indipendente presso vari studi di produzione italiani e stranieri

Antonio Ferrari premio speciale di giornalismo. Un Signore del giornalismo italiano. Inviato speciale, inviato di guerra, editorialista del Corriere della Sera, ha vinto tutti i più importanti premi di giornalismo riservati agli inviati speciali, nonché scrittore di libri di successo come “Il Segreto”, sul caso Moro e “Amen” sull’attentato a Papa Giovanni Paolo II.

Premio Flaiano della Presidenza alle due bambine, interpreti della fiction RAI “L’Amica Geniale”: LUDOVICA NASTI del 2006 di Pozzuoli e ELISA DEL GENIO del 2007 di Napoli. Considerate due astri nascenti del cinema soprattutto la Nasti che già lavora tantissimo.

STEVE McCURRY PREMIO FLAIANO ALLA CARRIERA Giornalista, visual story teller e documentarista. Ma del curriculum immenso di Steve McCurry è interessante citare che si è laureato nel 1974 in cinematografia e teatro presso l’Università della Pennsilvanya.

SEZIONE CINEMA

La giuria composta da Giuliano Montaldo, Franco Mariotti, Valerio Caprara, Laura Delli Colli e Enrico Vanzina

Francesco Piccolo premio sceneggiatura  per “Notti magiche”, “Momenti di trascurabile felicità”, “Il traditore” Scrittore e sceneggiatore anche de L’Amica geniale, tra le tante importanti sceneggiature e autore anche di programmi televisivi.

Micaela Ramazzotti premio interpretazione femminile per “Una storia senza nome” e “Ti presento Sofia”

Carla Signoris premio interpretazione femminile per “L’Agenzia dei bugiardi” e “Ma cosa ci dice il cervello”

Rocco Papaleo premio interpretazione maschile per “Moschettieri del re – La penultima missione ” e  “Il grande spirito”

Fabrizio Corallo premio per il documentario “Sono Gassmann! Vittorio re della commedia

Roberto Andò premio per la regia per “Una storia senza nome”

Francesco Gagliardi e Stefania Capobianco premio speciale Presidenza per il film “Mò Vi Mento-Lira di Achille, un lungometraggio che ha già ricevuto molti premi. Stefania Capobianco, scrittrice, produttrice cinematografica, regista Francesco Gagliardi, regista e sceneggiatore e produttore cinematografico

Vincitore concorso italiano MIBAC che si saprà il 7 luglio.

Il Direttore artistico del FFF, il maestro Riccardo Milani e la Presidenza dei Premi hanno deciso un premio speciale Flaiano alla memoria di Carlo Vanzina

 

Sii il primo a commentare su "Premi Flaiano 2019: le premiazioni dei vincitori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*