Pianura del Vomano senz’acqua di notte

La Ruzzo Reti, per ulteriori verifiche, ha deciso di chiudere, per almeno cinque giorni, l’erogazione idrica nella pianura del Vomano nelle ore notturne.

Poichè nell’area della pianura del fiume Vomano  i parametri di riferimento della qualità dell’acqua non sono ancora tornati nella norma la società Ruzzo Reti ha deciso di sospendere l’erogazione idrica dalle ore 21 alle 6 del mattino. Parliamo dei problemi al potabilizzatore di Montorio al Vomano dopo gli inconvenienti provocati dalle abbondanti precipitazioni piovose della scorsa settimana. La società che gestisce l’acquedotto, pertanto, ha deciso di prolungare il fermo dell’impianto per ulteriori verifiche tecniche.

La Ruzzo Reti in una nota spiega che “È opportuno sottolineare che non si tratta di una rottura o di un guasto, ma di una sospensione delle attività in attesa del ripristino dei corretti valori di funzionamento. Per diminuire al massimo gli eventuali disagi, la società ha deciso di chiudere nelle ore notturne, dalle 21 alle 6, alcuni serbatoi della pianura del Vomano: almeno cinque da Castelnuovo a Roseto. L’obiettivo è di evitare, secondo protocollo, i problemi di erogazione dell’acqua ai rubinetti”.

Sii il primo a commentare su "Pianura del Vomano senz’acqua di notte"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*