Pescara: uomo muore travolto dal treno

Alla stazione San Marco di Pescara uomo muore travolto dal treno proveniente da Sulmona.

Un uomo di 41 anni di Spoltore è morto dopo essere stato travolto da un treno  alla stazione San Marco di Pescara. In base al racconto di una amica che era con lui e che ha assistito all’incidente ferroviario, Nicola Napoletano, verso le 21.05,  si sarebbe trovato  in quel momento seduto sul muretto con i piedi rivolti sui binari quando, all’arrivo del treno 12106 Sulmona-Pescara, è stato investito. Il conduttore del convoglio, a bordo del quale si trovavano sette persone, ha avuto un malore. L’incidente è avvenuto sulla linea Sulmona-Pescara che è stata sospesa dalle 21.05 tra PM Teatino e Pescara Porta Nuova. Gli ultimi due treni 12107 e 12110 Sulmona-Pescara, sono stati soppressi e sostituiti da servizi su strada. Sul posto il personale del 118, la squadra volante della polizia, la polfer, i vigili del fuoco e i carabinieri. Secondo  una prima ricostruzione dei fatti pare che la vittima e la sua amica , tossicodipendenti, stavano assumendo stupefacenti quando l’uomo si è seduto sul marciapiede, senza rendersi conto del pericolo. Il treno che è sopraggiunto nel frattempo non si è accorto della sua presenza e quando il macchinista ha frenato era ormai troppo tardi.

Sii il primo a commentare su "Pescara: uomo muore travolto dal treno"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*