Pescara: torna “Il Fiume e la Memoria”

Il Festival “il Fiume e la Memoria”, diretto da Milo Vallone torna ad animare il centro storico pescarese e cerca artisti per completare il cartellone.

Nell’anno del suo diciottesimo, il festival che dalla fine degli anni 90 anima il centro storico pescarese, si avvia all’ultima fase di allestimento del cartellone, cercando artisti delle arti visive e della poesia.  Dal 15 al 21 luglio si rinnova un appuntamento classico nel panorama culturale del capoluogo adriatico, 7 giorni di spettacoli, proiezioni, incontri nei quali, mai come in questa edizione 2019, il tema centrale sarà la memoria. L’Organizzazione del Festival e la Direzione Artistica lanciano un appello  a pittori, fotografi e poeti che vorranno aderire al Festival con le esposizioni delle proprie opere andando così a comporre ed ultimare  gli spazi espositivi di questa XVIII edizione. Ancora qualche dettaglio da definire quindi per il direttore artistico Milo Vallone che tra non molto annuncerà il programma completo, tuttavia già emerge qualche anticipazione:

“Al  momento posso dire che il Festival tornerà a produrre spettacoli teatrali di spessore –confida Milo Vallone  – uno dei quali sarà proposto in anteprima nazionale  proprio nei giorni de “Il Fiume e la Memoria”, prima di affrontare un importante Tour in tutta Italia. Inoltre, in collaborazione con la Fondazione che porta il suo nome e in occasione del decimo anniversario della sua morte,è previsto un omaggio al Prof. Luciano Russi, indimenticato rettore dell’Università di Teramo. L’unica cosa che possiamo ancora anticipare – conclude Vallone – è che la Kermesse si concluderà con un evento speciale dedicato ai 50 anni dall’allunaggio.”

Ampio spazio, come da tradizione, anche alle realtà artistiche locali con esposizioni e reading. Lo scopo è quello di confermarsi, dopo anni difficili, come evento di riferimento nell’offerta culturale di Pescara, come già registrato dal noto quotidiano “Il Sole 24 Ore” che non più di un anno fa ha collocato la nostra città al quarto posto in Italia per eventi culturali, citando tra i più graditi proprio il Festival del centro storico. PER GLI ARTISTI CHE VORRANNO CANDIDARSI OCCORRE MANDARE UNA MAIL A [email protected] E SARANNO CONTATTATI DALLA SEGRETERIA ORGANIZZATIVA.

Sii il primo a commentare su "Pescara: torna “Il Fiume e la Memoria”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*